Ultime recensioni

giovedì 2 luglio 2015

Recensione: Tutto ciò che sappiamo di noi due di Colleen Hoover

Titolo: Tutto ciò che sappiamo di noi due
Autore: Colleen Hoover
Editore: Fabbri Editori

Data di uscita: 4 Giugno 2015
Prezzo: 15.90 €

Data di uscita: La poesia ha insegnato a Will e Layken ad amarsi, per stare insieme hanno dovuto superare ostacoli che sembravano insormontabili, hanno dimostrato al mondo che quando si è uniti si può affrontare ogni difficoltà e riemergere più forti e determinati di prima. La vita li ha messi di fronte a enormi responsabilità: sono giovanissimi, ma devono prendersi cura dei fratellini, cercando allo stesso tempo di ritagliarsi un piccolo spazio dedicato soltanto a loro due. Ma un giorno, all’improvviso, il passato di Will torna a bussare alla porta, e lui, per non turbare il difficile idillio con Layken, decide di tenerla all’oscuro di tutto. Ma lei lo scoprirà lo stesso, e sarà costretta a chiedersi su cosa si fonda davvero il loro rapporto, arrivando addirittura a mettere in dubbio la sincerità dei sentimenti di Will. La loro storia è a rischio, devono decidere se lottare per un futuro insieme o se rassegnarsi a stare lontani. Fin dove sarà disposto a spingersi Will per dimostrare a Layken che il suo amore durerà per sempre? La sua risposta cambierà non solo la loro vita, ma quella di tutte le persone che li circondano.

E' difficile per me essere qui davanti allo schermo di un computer. Intanto è di vitale importanza che rispondiate a questo piccolo questionario.

Una volta concluso di leggere la recensione, cosa pensavi di fare alla giovane (Sottolineo il giovane), indifesa (Non ho il porto d'armi.. NON HO IL PORTO D'ARMI!!) donna (Sono donna! Le donne non si picchiano!!) con gli occhiali (Neppure quelli con gli occhiali!)?
A- Lancio dei pomodori
B- Assoldare un sicario e ucciderla
C- Farla divorare dai cani alsaziani (grazie Briget, sei sempre una fonte di ispirazione perenne)
Se la vostra risposta è B o C potete chiudere il PC, ciò che leggerete dopo potrebbe in qualche modo procurarsi un disturbo della personalità. Se avete risposto A perchè siete dei contadini provetti e avete abbondanza di pomodori potete continuare. Il rosso è un colore che mi dona.

Amo Colleen Hoover. Credo sia una delle poche che mi abbia fatto piacere di più il genere New Adult. Ad esempio, in Le coincidenze dell'amore si concentra sulle secondi occasioni e sul perdono; Forse un giorno sul concetto di tradimento, quando è giusto o sbagliato. Tutto ciò che sappiamo dell'amore che nasce genuino nonstante la vita ci abbia riservato brutte sorprese.
Ed è così che inizia il libro, scritto dal punto di vista di Will, un anno dopo. Mentre i due dovevano far fronte insieme a quella nuova famiglia e vivevano indisturbati nel loro piccolo angolo di paradiso, è arrivata la nostra Colleen e ha decisamente interrotto un periodo di beatitudine. Si perchè, la vita andava fin troppo a gonfie vele, poi però l'autrice torna a mettere zizzania e addio. Benvenuti al Seattle Grey's Hospital.
Ed è così, per tutto il libro. Praticamente questa serie porta iella. Già i nostri eroi erano troppo fortunati nel primo volume. Meglio aggiungere un altro po di sfiga.
Non avremo più solo Will. D'ora in poi e per tutta la durata del libro avremo #MaiunagioiaWill. Quel povero cristo patirà per tutto il libro senza un attimo di respiro.
Che farà parte di un club molto esclusivo, composto da:
Elena Gilbert che degli attori che la circondano li ha tutti relegati ad interpretare delle misere guest star. Jorah Mormont il Boss della Friendzone, che sarà trasmesso in futuro su Real Time. Infine Regina Mills l'unica imbecille che deve faticare per il true love.

Avrei capito perfettamente se il libro fosse ruotato dal primo clichè che più clichè non c'è, ed invece no! Perchè se i protagonisti ritrovano per.. che so.. cinque minuti il sereno, arriva un'altra mazzata. E si sprofonda di nuovo nel dolore, nell'angoscia.. in poche parole... nella iella.
Metto le mani avanti. Will è Will. Un ragazzo d'oro, forse all'inizio un po tonto, ma è davvero il mio ragazzo ideale e le sue poesie sono l'amore puro.. insomma.. ditemi voi chi è la matta che non se ne è innamorata! Lake è una persona con la testa sulle spalle, che ama e riesce a vedere il sereno dove attorno c'è solo tempesta. La madre di Lake che nonostante tutto riesce a guidarli anche senza la sua presenza nel cammino verso la felicità.
E' un libro che si legge in un pomeriggio, lo stile narrativo della Hoover procede che è una meraviglia ma quello che mi ha un po fatta.. vabbè lo dico.. sfarfallare è stata la scelta narrativa dell'autrice. Loro due hanno già dovuto affrontare mille peripezie, già nel primo volume erano stati segnati da gravi perdite, ma qui da buttare altra roba in pentola per creare più suspance e dolore, aggiugengo i re dei clichè, ha fatto in modo che il libro diventasse uno dei tanti che circolano in rete. A questo punto per me la serie finisce con il primo volume, l'ho trovato un po forzato e tipo gli episodi filler dei cartoni animati per intenderci.. che fanno da riempitivo come se c'era ancora bisogno di mettere a dura prova il loro amore, come se ancora non si fosse arrivati al punto che c'era la possibilità che non fosse reale.
P.S. Sono preoccupata per il prossimo volume.. che succederà mai.. un attacco terroristico? Uno tsunami? Un rapimento? La fine del mondo? Fabbri Editori.. non ci tenere sulle spine!

 Voto finale
(per i comuni mortali: 3/5)

8 commenti:

  1. Ahahahahahaha mi fai sempre morire dal ridere >_< Non l'ho ancora letto ma spero di farlo presto. Comunque amo le tue recensioni perché non hai mai paura di esprimere il tuo parere, anche se è in contrasto con quello di tutti! Comunque si sa, la Hoover è la regina del dramma e non tutti lo apprezzano :')Non vedo l'ora di leggerlo! E no, non ti lancio i pomodori ma tante rose (come sono sdolcinata eh!)
    Hahaha a presto Jessica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io apprezzo tantissimo la Hoover, però non riesco ancora a comprendere perchè questi due poveri devono sempre soffrire tantissimo ç_ç
      P.S. Sempre pronta per due risate!

      Elimina
  2. Hm.. Vorrei iniziare la serie, e mi hai messo mooolta curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? E io pensavo il contrario ahanha

      Elimina
  3. Io quanti sento parlare della Hoover mi sento la pecora nera della situazione... Tutti venerano e amano i suoi libri... Così mi sono messa a leggere le trama per curiosità ma non mi dicono nulla...

    RispondiElimina
  4. questo è nella mia lista, ho apprezzato questa scrittrice negli altri romanzi e sono curiosa di leggere questo

    RispondiElimina
  5. l'ho finito anche io e sto rimandando la recensione :'( il punto è che mi è piaciuto, ma la prima parte mi ha fatto arrabbiare di brutto, mentre la seconda mi è piaciuta da morire! Ora aspetto l'ultimo libro, sperando che sia un "e vissero tutti felici e contenti" altrimenti mi strapperò i capelli!

    RispondiElimina
  6. Ahahahah abbiamo dato gli stessi soprannomi a Lake e Will!! Poveretti!! Mi hai fatto davvero divertire con questa recensione, non so se leggerò mai questo secondo volume, ma ho capito già che mi farebbe arrabbiare la vagonata di m***a che la Hoover getta sulla povera famigliola atipica!!

    RispondiElimina