Ultime recensioni

mercoledì 5 novembre 2014

Recensione - Caldo come il fuoco di Jennifer L. Armentrout

The dark elements #1
Titolo: Caldo come il fuoco
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 6.50 €
Data di uscita:  26 Settembre 2014
Trama:  Il primo bacio potrebbe essere l'ultimo...
Metà demone e metà gargoyle, Layla ha poteri che nessun altro possiede e per questo i Guardiani, la razza incaricata di difendere l'umanità dalle creature infernali, l'hanno accolta tra di loro pur diffidando della sua vera natura. Ma la cosa peggiore, un'autentica condanna, è che le basta un bacio per uccidere qualunque creatura abbia un'anima. Compreso Zayne, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da sempre. Poi nella sua vita compare Roth, e all'improvviso tutto cambia. Bello, sexy, trasgressivo, è un demone come lei, e non avendo anima potrebbe baciarlo senza fargli alcun male. Layla sa che dovrebbe stargli lontana, che frequentarlo potrebbe essere molto pericoloso. Ma quando scopre fino a che punto, tutto a un tratto baciarlo sembra ben poca cosa in confronto alla minaccia che incombe sul mondo.






Recensione: Finalmente una saga paranormal fantasy degna di nome! E chi poteva non farla uscire dalla sua testolina?! Ovviamente stiamo parlando della bella Jennifer che con la serie "The dark elements" torna ad allietarci con storie innovative e per niente scontate. Perchè in un periodo in cui tutti gli autori si arrovellano per trovare qualcosa di geniale, arriva lei e scrive una storia che vede protagonisti gargoyle e demoni, e chi ci avrebbe mai pensato?! Il mondo della protagonista, Layla, non è semplice, sopratutto lei, nata metà gargoyle e metà demone, divisa dal suo disperatamente essere una Guardiana (colei che protegge il mondo dalle creature demoniache) e abbracciare il suo lato oscuro nutrendosi delle anime malvagie degli umani. Innamorata da sempre di Zayne, figlio dell'uomo che l'ha adottata e capo del clan dei
Guardiani (scopriremo infatti in seguito chi siano i suoi genitori biologici), Layla aiuta gli altri guardiani marcando i demoni con il suo solo tocco, di cui simbolo aiuterà i Guardiani a cacciare i Demoni e ucciderli. E sarà in questa occasione in cui un Demone Cercatore prenderà le sembianze di un Demone Camaleonte per metterla in trappola che incontrerà Roth, un Demone Superiore che le salverà la vita. Un demone molto strano secondo i canoni di Laya, bello e dannato che si porta a passeggio un bel serpente gigantesco dal nome ripugnante di Bambi. Si, ultimamente va di moda chiamare mostri con termini affettuosi della Disney.
Avere a che fare con Roth è come giocare ripetutamente con la ruolette russa. Sopratutto perchè lui mette in discussione tutto il suo mondo e le comunica una notizia sconcertante: Layla è ricercata perchè figlia della temuta Lilith madre di tutte le creature della notte, l'inferno vuole catturarla e tenerla al sicuro dai Demoni che vogliono far tornare i Lilin sulla terra e scatenare un'apocalisse: niente di cui preoccuparsi. Per questo incantesimo servono degli ingredienti primari e uno fra questi è la nostra Layla. Insieme a Roth cercheranno la chiave che servirà per liberare Lilith e di capire chi vuole dare origine ai Lilin e portarli sulla terra.
Tra i due si instaurera un'iniziale rapporto di collaborazione, ma il nostro Roth -non ti immagini in quali parti del corpo ho percing- farà tutto il possibile per indurla in tentazione e farle vacillare i sentimenti che prova per Zayne.
Ho trovato Roth in certi versi simile a Damon, il personaggio televisivo intendo. Come Damon, Roth spinge Layla ad essere se stessa senza aver paura di quello che pensano gli altri. Layla vuole essere una Guardiana non per dovere ma per desiderio di appartenere a qualcosa di concreto e non sentirsi un'aliena, o come si definisce lei, un mulo: ne cavallo ne asino.
Trovo sia Roth che Layla molto in sintonia, i loro botta e risposta mi ricordano molto Daemon e Katy. Zayne l'ho trovato troppo marginale e credo che nel secondo volume della serie si riscatterà. La lettura è stata molto spassosa specialmente Roth, credo che senza di lui il libro avrebbe perso molto. Arrivata a questo punto del libro non posso dichiararmi totalmente Team Roth, voglio scoprire più parti di Zayne per dare un giudizio finale. Consiglio veramente a tutti questa serie da leggere, Jennifer non si smentisce mai.

 Voto finale
 

(per i comuni mortali: tre punti e mezzo)

Nessun commento:

Posta un commento