Ultime recensioni

sabato 7 novembre 2015

Recensione: La strada che mi porta a te di Moriah McStay

Eh niente, ho deciso che le prossime audiorecensioni saranno a sorpresa, quando le programmo non riesco mai a fare una registrazione decente con un italiano corretto e senza che mi impappino, o il rumore dei cani in sottofondo e mia madre che da cucina mi urla "Jessssiiiiiicccaaa!" come se neanche abitiamo sotto lo stesso tetto... ho sempre avuto il sospetto che mia madre pensa che io sia sorda. Mamma, se mi stai leggendo, sappi che ci sento benissimo, lascia perdere il numero dell'otorino xD
Btw, ora vi lascio ai dati del libro e alla recensione! Devo smaltire quelle arretrate ;P

La strada che mi porta a te
di Moriah McStay
Editore: DeAgostini YA - Data di uscita: 8 Ottobre 2015 - Prezzo: 14.90
Trama: Timida, riservata e con pochi amici. Fiona Doyle ha metà volto sfigurato a causa di un incidente. Riempie montagne di taccuini con i testi delle canzoni che inventa e in cui riversa tutti i suoi sogni, le sue frustrazioni e il suo amore impossibile per Trent, il golden boy della scuola. Vorrebbe trovare il coraggio di esibirsi in pubblico, ma farlo significherebbe mettersi alla mercé degli altri e lasciarsi giudicare solo per le maledette cicatrici che porta sul viso. Qualcosa, però, sta per cambiare… e presto Fiona scoprirà che lei è molto di più di quello che gli altri vedono. E se l’incidente non fosse mai accaduto? Brillante, sicura di sé e con un unico obiettivo: diventare una stella dello sport. Fi Doyle non ha tempo per le storie d’amore, specialmente se a provarci è il suo migliore amico, Trent. Ma quando la fortuna le volta le spalle, costringendola a interrompere la carriera sportiva, Fi si ritrova per la prima volta a fare i conti con se stessa. E con una domanda che potrebbe cambiare il corso della sua vita per sempre: Fi può essere di più di ciò che tutti vedono?
Se dovessi descrivere questo libro con un aggettivo: imprevedibile. Fin da principio mi ero aspettata che il libro prendesse una determinata piega, che nonostante quell'unico fatto che ha cambiato la vita di Fiona il suo percorso si sarebbe in qualche modo allineato e la sua vita avrebbe comunque preso la stessa via. Invece no. Perché questo libro insegna che le persone hanno la capacità di modificare il proprio destino in relazione anche al minimo cambiamento. E non solo per l'aspetto fisico ma anche interiormente: carattere, passioni e amore. Perché se da una parte abbiamo una Fiona perfetta, giocatrice a amante dello sport, dall'altra abbiamo una Fiona con metà viso sfigurato e una sviscerale passione per le parole e la musica. Due persone diverse che messe allo specchio non le riconosci sia dentro che fuori ma di cui entrambe riescono a scontrare alcuni fili e incontrare le stesse persone, magari in un ambiente e contesto diverso ma che comunque questi incontri hanno influenzato la stessa vita. 
Questo libro mi ha sorpreso, la lettura è filata liscia l'autrice riesce veramente a sorprendere il lettore che magari come me si che la storia si sarebbe sviluppata in questo modo.
Ammetto di essermi trovata più vicina alla Fiona sfigurata, lei ha avuto la classica trasformazione non solo esteriore ma anche interiore, è riuscita a sbocciare, e l'ho sempre sostenuta ad ogni pagina. La Fiona giocatrice invece ha imparato che la vita non è perfetta, che si cade spesso e che è nostro dovere rialzarci. 
L'unico appunto verso la DeAgostini è il titolo del libro scelto e la cover. Mi sento di affermare che il libro punta più alla crescita del personaggio rispetto ai sentimenti verso un ragazzo. Apprezziamo anche i libri introspettivi dove l'amore è messo anche in secondo piano ;-) 


Voto Finale

10 commenti:

  1. Anch'io voglio leggerlooooooooo :)
    p.s. ma sai che io mi chiedo sempre "ma la gente che fa videorecensioni come fa?" mi chiamano ogni ora a me oppure entra qualche cane a farsi un giro in camera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi leggerlo Jè!
      Ma sai che me lo chiedo sempre? Alla fine faranno moltissimi tagli, toglieranno i rumori di sottofondo o altro! Io non ne sono capace, è già assai se so usare il registratore vocale AHAHAHAH

      Elimina
  2. Sembra essere un romanzo molto molto interessante! Mi piacciono tanto questo genere di storie, quindi l'aggiungo in wishlist ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giordana, è stata una lettura interessante, aspetterò una tua recensione allora!

      Elimina
  3. Ecco quando si descrive un libro come ''imprevedibile'' a me basta e avanza.

    RispondiElimina
  4. Ah! Ecco qui una recensione che aspettavo!
    Già ero curiosa, quindi sono contenta che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha sorpreso e non è troppo mielenso, nel senso che l'amore è presente ma non da risultare il punto principale della storia! L'ho letto in due pomeriggi quindi mi è piaciuto abbastanza ;P

      Elimina
  5. Questo libro mi ispirava parecchio già prima, ma la tua recensione mi ha incuriosita! Spero di riuscire a leggerlo presto! :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Jessica,
    anche mia madre crede che io sia sorda, quando mi chiama urla talmente forte che credo che l'intero vicinato, ormai, conosca il mio nome! ahahahah!
    comunque venevdo al libro, l'ho comprato qualche giorno fa che era il offerta a 1.99, non vedo l'ora di iniziarlo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...