Ultime recensioni

venerdì 19 aprile 2019

#130 Covers challenge #italiane ♦ Aprile -Sondaggio-

Buon giorno lettori 🌹
Wow, devo dire che questo mese sono abbastanza brava, non pensavo di riuscire a pubblicare il sondaggio  così in anticipo per darvi più tempo per votare e invece eccoci qui! Vi ricordo come sempre che potete votare tramite il form, nei commenti qui sotto o direttamente nella condivisione su Facebook. Scegliete la vostra cover dove più preferite e tenete a mente che le tre più votate si sposteranno su Facebook per un sondaggio flash a colpi di reactions!



giovedì 18 aprile 2019

REVIEW PARTY | The kingdom di Jess Rothenberg [RECENSIONE]

Ciao lettori,
Oggi giornata di evento, si tratta di un Review Party per l'uscita di questo romanzo, di cui ringrazio tanto Elena per avermi invitata a partecipare. Un romanzo che all'apparenza può sembrare banale e invece argomenta dei messaggi ben precisi, attuali, che sicuramente colpiscono il lettore e lo fanno riflettere. Insomma, una storia che secondo me non bisogna lasciarsi sfuggire! Vediamo insieme cosa ne penso:

⋐ The kingdom di Jess Rothenberg ⋑
SERIE: AUTOCONCLUSIVO
▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫
GENERE: SCI-FI ❁ YA 
▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫▪▫
OMAGGIO DA PARTE DELLA SUA CASA EDITRICE
titolo: The kingdom
Autore: Jess Rothenberg
Editore: DeA Planeta Libri
Prezzo: 16.00€
data di uscita: 16 Aprile 2019
Voto:
TRAMA:
Voli virtuali negli universi dei propri libri preferiti. Nuotate in compagnia delle sirene. Safari tra elefanti a strisce e purosangue dalle ali di farfalla. Questo e molto altro diventa possibile quando si varcano i cancelli del Regno, il parco a tema più straordinario di tutti i tempi. Ma l'attrazione principale sono loro: le sette principesse androidi create per intrattenere i visitatori. Sempre bellissime, sempre sorridenti, sempre pronte a trasformare i sogni in realtà. Ana, una delle predilette dal pubblico, ama la vita nel Regno. La felicità delle famiglie che accoglie ogni mattina all'ingresso è la sua felicità. Tutto cambia, però, quando Ana incontra Owen. Owen, il ragazzo dagli occhi color cioccolato che lavora nello zoo del parco, è il primo umano che non la tratta come una macchina, il primo che le fa provare un'emozione non contemplata dagli ingegneri che hanno programmato i suoi circuiti: l'amore. E quando Owen sparisce nel nulla, lasciandosi dietro solo un braccialetto carbonizzato, la favola si trasforma in incubo. Accusata di omicidio, Ana si ritrova a combattere per la sua stessa vita, e scopre che nello scintillante Regno che ha sempre chiamato casa niente è come sembra...


Recensione
The kingdom è il nuovo romanzo di Jess Rothenberg, un'autrice che si era già fatta conoscere da noi con Storia catastrofica di te e di me e, finalmente dopo anni, torna a scrivere una nuova storia stavolta ambientata nel futuro e con protagonista un parco divertimenti dove ogni sogno diventa realtà ma se ti fermi ad osservarlo meglio nasconde dei segreti davvero... terrificanti.
Il Regno è uno dei più grandi parchi di intrattenimento al mondo, potete trovare animali estinti milioni di anni fa, incroci di specie da far rimanere sbalorditi - immaginatevi un cavallo con le ali di una farfalla, notevole no? -, realtà virtuali e in tutto questo splendore loro, le sette principesse. Sette ragazze ibride, così come tutti gli animali che fanno parte del Regno. Di aspetto incantevole, sempre disponibili e che vi aiuteranno a rendere la vostra permanenza meravigliosa. Ana è una delle sorelle fantasista, per lei vivere all'interno del Regno significa sicurezza dal mondo che sta al di fuori della luce verde. Fin da quando ha aperto gli occhi le è stato raccontato di quanto sia pericoloso uscire, che solo dentro possono proteggerla dalla crudeltà e la sofferenza che ormai dilaga in ogni angolo di strada.
Ana è un personaggio dove riesci fin da subito a provare empatia. Non ho colto nessun difetto in lei, trovo che sia coerente, si parla comunque di un ibrido che viene messo di fronte all'inaspettata realtà di sperimentare emozioni umane. Ogni cosa può essere una scoperta da lasciarti spaventata. Ana sa di non essere umana ma non si mai sentita come una macchina e questo rappresenta la base di tutta la lettura: può qualcosa di creato in laboratorio provare sentimenti? Comportarsi in maniera insolita da come era stata programmata? Uccidere quando nel suo codice non è prevista un'azione del genere?! Devo dire che più andavo avanti con la lettura e più rimanevo amareggiata dall'arroganza dell'uomo.
Vincente secondo me è stata la suddivisione dei capitoli con una narrazione che si struttura tra passato e presente. Un passato gestito a countdown con Ana che dopo un'inaspettato gesto della sua sorella preferita deciderà di indagare e il presente con le registrazioni del caso che la vedono coinvolta nell'omicidio di un dipendente del parco. Cosa è successo di così terribile da farle compiere un atto così inaspettato?! Più andavi avanti e più la curiosità aumentava. L'unico appunto è che avrei preferito qualcosa di più che delle semplici registrazioni. Cosa ne pensa l'opinione pubblica? Approvano? Condannano il gesto di Ana? Avrei apprezzato che si condividesse il pensiero di chi stava al di fuori di un'aula di tribunale. E se da una parte riflettevi su questo, dall'altra venivi messa davanti al marcio del Regno. Il parco sarà il luogo idilliaco che ogni bambino sogna di raggiungere ma nelle occasioni importanti e dietro porte nascoste può succedere di tutto. E le cose che succedono sono davvero rivoltanti, datemi retta.
Per Ana ogni certezza crollerà nel momento in cui incontrerà Owen, un nuovo dipendente del parco che sembra comprenderla, accettarla e capire il motivo per il quale gli animali del parco iniziano a comportarsi con aggressività. Onestamente la parte romance non mi ha entusiasmata più di tanto, certo era necessaria ai fini della trama ma non l'ho percepita come qualcosa di cui senza avrei sentito la mancanza.
Il finale è quello che ti lascia davvero a bocca aperta. Sono rimasta spiazzata e una volta che ne vieni a conoscenza inizi collegare ogni cosa. Ciascun gesto, seppur estremo, aveva un suo scopo ben preciso. 

mercoledì 17 aprile 2019

#78 W...W...W... Wednesdays

Ciao lettori 😍
Nuovo appuntamento con il WWW, la rubrica delle letture 📚 di seguito vi mostro le mie letture della settimana, che vanno da mercoledì a mercoledì. Si tratta di: quella in corso, conclusa e futura. Se volete potete lasciarmi i link di vostri post (mi fa piacere dare un'occhiata anche alle vostre) o basterà commentare qui sotto 😉

Cosa stai leggendo? 



Cuore di terra rossa 3
di N. R. Walker
Non so se avrò concluso questa lettura quando andrà online il post perché da ieri fino a domani sono senza internet causa cambio di linea e per questo mi sono dovuta anticipare con la programmazione. Ancora non l'ho iniziato (vi sto scrivendo il post di lunedì) ma conto di farlo questa sera e sicuro mi ci vorrà pochissimo tempo per concluderlo, ormai io sono innamoratissima di questi due personaggi e una volta che inizio un volume della serie lo divoro in pochissimo tempo! 





Quale libro hai appena finito di leggere?

The kingdom di jess rothenberg
Spark di alice broadway
Due romanzi che sono davvero a gli antipodi di storia e genere! Spark, seguito di Ink, è una lettura che ho trovato andare di pari passo al suo predecessore, se vi interessa trovate qui la recensione. The kingdom invece è uno sci-fi che mi ha decisamente colpita. Può sembrare una storia banale all'apparenza ed invece nasconde dei messaggi importanti, davvero apprezzatissimo. Vi svelo una cosa: domani ci sarà sul blog un Review Party per l'uscita del romanzo, se siete curiosi di sapere cosa ne penso ricordatevi di passare!

Quale sarà la tua prossima lettura?

La corte di rose e spine di sarah j. maas
L'orso e l'usignolo di katherine arden
Da tempo immemore staziona come prossima lettura il libro della Maas, La corte di rose e spine che a me e lale mie colleghe blogger di evento non è ancora arrivata la copia (ed è da un mese che va avanti la situazione). Nonostante io chieda info (risponde, non risponde) queste copie che si presume siano partite dal magazzino sono ancora sono perse chissà dove, forse in Messico, forse a Tokio e per i più temerari in Antartide. Sta di fatto che finché l'addetta stampa non mi dice che queste copie non sono definitivamente perse io continuerò a tenerlo qui sperando nel miracolo. Poi abbiamo L'orso e l'usignolo che volevo in realtà leggere prima della Walker ma poi mi sono detta che era più saggio inserire un romance di mezzo, una lettura più leggera così da non sentirmi 'appesantita' da troppe letture importanti.