Ultime recensioni

martedì 20 ottobre 2015

Recensione: Il canto del ribelle di Joanne Harris

❝Il canto del ribelle
di Joanne Harris❞
Editore: Garzanti - Data di uscita: 8 Ottobre 2015 - Prezzo: 16.00
Trama: Lo stretto ponte di pietra che porta ad Asgard si perde fra le nuvole. Loki, il figlio del Fuoco, è in attesa di entrare finalmente nella mitica cittadella degli dei. Proprio lui che da sempre è l'escluso, l'esiliato, il ribelle. Perché nelle sue vene scorre anche il sangue dei demoni. Perché tutti conoscono la sua astuzia, che sfrutta per architettare inganni e raggiri. Ma è arrivato il momento della sua riscossa. Loki è pronto a raccontare la sua versione della storia. Ora il dio delle fiamme è il protagonista e tutto appare diverso da questa nuova prospettiva. Odino, Thor e le altre divinità hanno bisogno di lui. Asgard è in pericolo. La profezia è stata emessa. È giunta l'ora per Loki di decidere da che parte stare, chi difendere e contro chi muovere battaglia. E di scoprire se i suoi poteri e la sua astuzia possono davvero salvarlo.
Questo romanzo è stato tutto il contrario di ciò che mi aspettavo. Immaginavo una scrittura simile al Signore degli anelli, Il trono di spade o fantasy che comunque sarebbero stati descrittivi, con pagine e pagine di narrazione, che mi avrebbero rallentato la lettura e perso il mio interesse.
La Harris mi ha messo davanti un romanzo ben differente. La storia ci viene narrata da Loki, il suo arrivo ad Asgard e la sua inevitabile discesa. Ciò che ha reso il libro interessante è che Loki ci presenta la storia a modo suo rendendo partecipe il lettore delle sue avventure e disavventure ponendoci spesso delle domande: Non potevo fare altrimenti, giusto? 
Eravamo suoi compagni e in molte occasioni mi sono sentita complice delle sue malefatte e l'unico a cui porvi rimedio salvando la situazione con intelligenza e molta, molta furbizia. Perché è questo il Loki che ci viene presentato: furbo, egoista, macchinatore. L'arlecchino di Asgard. Mai accettato realmente tra la corte degli Dei e il più delle volte tollerato perché divertente da mettere in ridicolo.
Nonostante si parla di mitologia, la storia è giovanile con termini attuali e un atmosfera divertente. Molte volte Loki mi ha strappato più di un sorriso. I personaggi sono ben descritti con un loro carattere ben definito e un Thor molto diverso da quello cinematografico. Preparatevi perché non avrà niente a che vedere con il nostro amato Chris Hemsworth!
Raccomando quindi la lettura a chi si vuole avvicinare al genere fantasy ma ha paura di trovarsi di fronte un libro impegnativo. Il canto del ribelle è un libro che si legge tutto d'un fiato, pieno di avventure, sarcasmo e profezie.  E ci sarà un seguito, perchè ho scoperto che questa è una trilogia. Ora posso dormire sogni tranquilli!

Voto Finale

9 commenti:

  1. Ciao, ho scoperto il tuo blog partecipando al link party di Halloween. Sono tua nuova follower. Se ti va di passare da me mi farà piacere :)
    http://miriam-mastrovito.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miriam, mi iscriverei anche io zl tuo blog ma non trovo la possibilità di iscrivermi!

      Elimina
  2. Già amo questo nuovo stile recensioni-corte-come-Ilenia!
    Sono curiosissima di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah questa è la tua influenza!

      Elimina
  3. Ciao!
    Non conoscevo questo libro ma mi ispira tantissimo!
    Anche la cover è meravigliosa! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora, se ne hai l'opportunità leggilo!!!

      Elimina
  4. Ciao!
    Non conoscevo questo libro ma mi ispira tantissimo!
    Anche la cover è meravigliosa! *-*

    RispondiElimina
  5. Ciao! :) Complimenti per il blog, è davvero molto carino! *_* (Ti ho scoperta grazie al link party di Ilenia!).
    E complimenti per la recensione! Questo libro mi ispira davvero parecchio e non vedo l'ora di riuscire a metterci le mani sopra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, ti ringrazio per i complimenti <3 Se ce la fai leggilo non te ne pentirai!!

      Elimina