Ultime Recensioni

giovedì 26 marzo 2015

#12 Coffee Break - Cosa amo/odio di un blog




Una semplice Rubrica in cui potrò affrontare altri temi oltre a quelli libresci! Serie tv, film e tanto altro ancora! 
Non ha cadenza settimanale ma quando desidero parlarvi di qualsiasi cosa mi passi per la testa!



Cari lovers, ormai questa settimana in veste letture è andata a putt**, quindi mi riservo il diritto di parlare del nulla più totale.
Voi sarete costretti a leggere, sennò vi lego tutti nel mio letto. No vabbè, non vi fustigo per così poco, a discapito di Ana Steele, lei la picchio anche se respira. Perchè deve respirare nei tempi che le impongo io, sennò che dominatrice sarei?! Prendo seriamente il mio lavoro... 
Ah scusa, Anastasia hai ragione, sono due ore che trattieni il fiato, più respirare adesso.
Accidenti, come sempre sto divagando. Comunque, mi piacerebbe dirvi cosa mi piace di un blog. Perchè lo seguo, cosa mi piacerebbe trovarci, ecc. Non so neanche come spiegarmi, leggete più sotto e capirete.

1. Mi piace un blog quando è poco "testata giornalistica" e più un rifugio personale.
Ebbene si. Odio i blog quando sono troppo seri. Se voglio leggere solo le notizie, mi compro un quotidiano! Dato che poi il blog è qualcosa di privato mi piace quando si spettegola e si parla di altro. 
2. Un blog curato.
Sono una maniaca dell'ordine, mi piace quando i blog hanno una parvenza di senso e non di immagini a casaccio. Capisco che ognuno lo gestisce come gli pare, ma siccome non è un diario segreto e c'è l'opzione di seguirti, preferirei che tenessi conto anche di come appare a me. Sennò lo tieni segreto e vaffanculo.
3. Le rubriche.
Credo che un blog senza rubriche non abbia senso. Anzi, con essi riesci a conoscere meglio la persona che si cela dietro lo schermo. Emerge meglio il suo carattere.
4. Ostentare gli omaggi CE
Capisco che dovete ringraziare, ma certe volte questa ostentazione mi sembra eccessiva. Dovete far vedere che voi potete e noi no? Non capisco. 
5. I Giveaway in cui ti devi iscrivere in 5/6 blog per un solo libro.
Dio che palle! Perchè? Perchè esistono questi giveaway? Li odio, seguo un blog, organizza un giveaway, solo che lo fa magari con una blogger che bloggarmente parlando non sopporto e devo per forza iscrivermi perchè sennò non posso partecipare. Mi fa salire il nazismo, veramente. Preferirei che fosse un'opzione facoltativa di seguirli tutti. 
6. Odio quando pubblicano post presi da altri siti per riempire il proprio blog.
Si, magari copiano pari pari una pagina di un sito e sotto con i crediti. E' proprio bello vedere che dietro una blogger si cela una scansafatiche che non sa neanche scrivere due righe. E non parlo di anteprime di libri, quelli non centrano, ma di informazioni tipo film, serie tv, spoiler, copiati, e riportati. 
7. I blog awards
Mi è capitato di vedere questi fantomatici blog awards con i soliti blog partecipanti. Quando mi sembra un bel po strano che non sia stato nominato un blog come quello di Glinda "Atelier dei libri" che conta più di 2000 followers o come quello di Francy "Leggere Fantastico" che ne ha 900. Mi sembra un po truccato, e che giri sempre sulle solite persone che magari si conoscono tra loro. Potrò anche sbagliarmi ma ormai il dubbio si è insinuato.
8. Tutti questi libri in inglese

E basta!!!! Non ne posso più. Mi par di essere l'unica deficiente che legge in italiano. Può capitare di leggerne qualcuno, ma tutti?! Poi ti aspetti commenti da gli italiani? Da libri che mai leggerò? Ultimamente c'è questa strana moda che se non leggi in inglese non sei nessuno. L'unica cosa che riesco a fare è ammirare le copertine, ma leggerlo? Ma anche no. Non ho voglia, e poi preferisco spendere i miei soldi per un libro nella mia lingua. 
9. Cover Reveal americane
Riprendendo il discorso di sopra, odio quando mostrano le cover dei volumi successivi di una serie portata in Italia quando noi abbiamo lo schifo. Non trovo il senso. Tutti lì dietro a dire che è bella, ecc.. si vabbè, tanto alle CE non gliene frega un cazzo che a noi piace, tanto loro hanno quelle 4-5 che vanno a rotazione cambiando la posizione e il font. 
10. Le treshate
Si, mi piacciono! Quando si massacra un libro, facendomi fare due risate. Serena è una di quelle che mi fa sempre scompisciare dal ridere. E mi piace anche a me farle, magari inserendo due/tre gif stupide. 

Come sempre aspetto il lancio dei pomodori e i vostri commenti a proposito.

13 commenti:

  1. ahahahah...carino questo post! Anche io odio questa moda di leggere solo in inglese...sarà che sono troppo pigra, non ne ho voglia, mi piace godermelo nella mia lingua un libro...anche se so che ogni tanto dovrei sforzarmi per leggerne almeno uno o.O ...mi piacciono molto i gruppi di lettura, spesso mi fanno conoscere libri di cui non avevo sentito parlare e poi mi piace lo scambio di opinioni (adoro infatti la Lega dei lettori organizzata da Alessia) ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai partecipato seriamente ad un gruppo di lettura, ogni volta che iniziava mi ritrovavo invece a sbavare su un altro preferendolo. Non riesco a programmare le mie letture >.<

      Elimina
  2. Ahah questo post mi ha fatto un sacco ridere. Ti dirò, io volevo iniziare a leggere in inglese per il semplice fatto che vedo un sacco di libri dalla trama interessante che però in Italia non sono ancora disponibili. Per la storia dei giveaway concordo in pieno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne vedo un sacco interessanti, ma ci metterei troppo a leggerlo e perderei il senso della storia perchè starei dietro al significato del testo... Poi preferisco spendere i miei soldi qui piuttosto che aumentare le vendite straniere (-:

      Elimina
  3. Ahahaha...vedo che il carattere è di casa, mi piace!! ^^
    Anche io odio le sviolinate alle CE, certo ringraziare una volta è giusto ma poi basta, non vantarti dei tuoi mille libri ricevuti...e odio pure i giveaway a gruppo, prechè obblighi la gente a seguirti solo per poter vincere un libro??Tanto sai che non ti seguiranno poi, secondo me è solo per aumentare il numero di followers e l'ego del blogger!! XD
    Un'altra cosa che odio è che un libro viene letto da decine di blog, c'è quella settimana che tutti parlano solo di quello e via con le recensioni!!!Bah....
    (Gli awards....vincono tutti gli anni sempre gli stessi...chissà perchè....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Bhè, dato che mi piace recensire libri (sono ancora inesperta, però mi piace mettermi in gioco e spero di migliorarmi sempre più!) devo essere franca e sincera!
      Per i Giveaway concordo su ciò che hai scritto, obblighi le persone a seguirti, e si, proprio bello, però dopo che te ne fai di 500 persone se ti commentano sempre le solite?!
      Mi è capitato anche di essere la voce fuori dal coro.. ho visto infatti tutti concordi su un libro quando invece per mio pensiero era una cagata pazzesca.. mi chiedo spesso se tali recensioni siano sincere o comprate..
      (Vero!!! Infatti ci sono blog con maggiori followers mi sembra strano che non siano citati.. per questo mi si è insinuato un dubbio)

      Elimina
  4. Ciao, sono passata per caso e ho letto il post, su molte cose la penso come te XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Mi fa piacere che tu sia passata nel mio posticino! Un bacio e a presto!

      Elimina
  5. Alloooors, vorrei alzare bandiera e difendere un alcune delle categoria che rientrano nella tua lista ahahah

    Ad esempio, gli omaggi dalle CE. Io collaboro con varie CE (cosa che, tra l'altro, possono fare tutti perché siamo noi a provarci contattando loro e non sono loro che 'ci trovano a caso' e quindi pescano solo chi vogliono) e mi permetto di specificare quali libri mi sono stati spediti da loro ogni qualvolta pubblico il post a cadenza casuale delle mie nuove entrate. Per il resto, non lo dico mai. Faccio un semplice ringraziamento in quello specifico post e fine. Quindi non tutti stanno sempre lì a spiattellare 'grazie CE, grazie CE come sono fortunata', anche perché non è sempre un pregio collaborare, anche se ognuno decide se farlo o no. Inoltre, vorrei aggiungere che collaborare con una CE non equivale a dare voti a caso a un libro. Ho bocciato tanti di quei libri che mi hanno inviato (ma proprio recensioni da 1/5) che se fosse vera la fantomatica legge che si sono inventati del 'visto che il tuo blog collabora, allora le recensioni sono comprate', ora sarei sottoterra, uccisa da qualche autore per tutte le cose negative che ho scritto.

    Poi, gli Award. Ti spiego un pò. La metà degli award esistenti sono fatti per far conoscere i blog con meno di tot follower, quindi ci sono questi premi in cui vengono nominati.. che ne so, solo i blog con meno di 300 o 200 follower per fare in modo che vengano conosciuti di più in rete. Poi ci sono quelli aperti a tutti, nei quali ognuno tagga i blog che preferisce ed è ovvio che se io seguo maggiormente quei 10 blog, nominerò sempre quei dieci, variando magari col tempo. Idem per gli altri. Inoltre, ci sono quegli amministratori che specificano di NON avere tempo per ricevere e rispondere alle domande degli awards e che, quindi, non vengono nominati per dato di fatto; altri vengono nominati, ma non creano un post di risposta e la maggior parte delle volte nemmeno ringraziano (e in questi ultimi due casi siamo sempre in blog molto, molto seguiti).

    Infine, le letture in inglese. Io personalmente NON leggo in inglese o altre lingue, ma solo in italiano. Questo per il semplice fatto che non ho voglia di concentrarmi su una lettura in lingua, mettendoci magari un giorno, quando posso concluderla in due ore in italiano. In ogni caso, credo che ognuno debba leggere come vuole. Seguo un blog che legge addirittura in arabo e russo, ma non è che la cosa mi dia fastidio. So che se volessi potrei leggere anche io in inglese (in arabo e in russo no ahahahah), però non lo faccio perché non ho voglia. Loro lo fanno, buon per loro, amen. Magari un giorno ricomincio anch'io a farlo.

    Per il resto, mi trovo abbastanza d'accordo su tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta, credo di aver captato male il concetto degli Award.
      Io credevo proprio i premi come 'Liebster Award'.
      Poi ho letto il commento di Pila e ho capito che intendevi quegli Award a categorie che ora vanno tanto di moda (tipo 'miglior recensore' blabla).
      Allora sì, in quel caso sono estremamente d'accordo con te.

      Fai finta che non ho scritto la parte centrale del mio mega commento precedente ahahahhahha

      Elimina
    2. Ciao Ilenia! Mi fa molto piacere il tuo intervento perchè a) Non tutti posso essere d'accordo con me (Anche se per questo ti dovrei frustare, ma ho una lista lunghissima da far invidia a gli appuntamenti che prendi con la mutua xD) b) Perchè mi piacciono i confronti e ascoltare le opinioni altrui.
      Rispondendo a te posso dire che, quando entri finalmente nel mondo blogger ti accorgi alle volte di quanta insana competizione ci possa essere. Più hai collaborazioni, blogtuor, omaggi e più sei conosciuto, qualcuno. Se ci hai fatto poi caso, i blogtuor sono sempre organizzati dai soliti, non che io voglia organizzarne qualcuno, ma credo che esistano molte persone in questo universo e sia importante dare a tutti l'opportunità di mettersi in gioco.
      Gli omaggi, bhè, non tutti riescono a rendere queste collaborazioni serie, ma più, come dire, comulative? Quando poi leggo annunci tipo "Mi ha mandato un libro che neanche leggerei, se lo volete è in vendita" Magari non è il tuo genere, ma io apprezzerei il gesto e magari lo regalerei ai miei follower con il dovuto permesso. Invece c'è solo squallore. Per alcuni la passione è finita e si è passati al mero guadagno.
      Per i libri in inglese, non so se ti è capitato, ma ci sono alcune blogger che iniziano a elogiare un libro, inizia lo sciame delle recensioni, tutte a parlarne, un caso editoriale, ecc.. e inizi a sentirti esclusa perchè tu ovviamente non leggi in lingua. Io credo che dovremmo invece metterci tutte insieme e spingere le pubblicazioni italiane, d'altronde ne traiamo profitto tutti. Così si aumentano le vendite straniere e le nostre serie rimangono bloccate. Un gran peccato. Cosa che odio sono i commenti tipo "Lasciate perdere le nostre CE, comprateli in inglese!" Eh no, carina! La mia lingua madre è l'italiano, perciò leggo in italiano! Lo stesso se ero francese o tedesca!
      Per gli awards si, intendevo quelli che hai accennato nel secondo commento. Vedo che la cosa non puzza solo a me. Strano poi che ci sono i soliti che organizzano anche i blogtuor. Qui ci serve la mia omonina, la Fletcher, per risolvere questo omicidio, pardon, mistero!!

      Elimina
    3. ahahahah noo, non frustarmi!!
      Comunque sì, concordo pienamente sul fatto della gente che vende libri che ha ricevuto in omaggio. Io credo che 1) se non ti piacciono che cavolo li chiedi a fare?! 2) ma come ti permetti di trarre profitto da una cosa così? Quindi sì, capisco questa parte del tuo pensiero.
      Per la lettura in inglese, anch'io credo che l'editoria italiana debba essere spinta. Insomma, siamo italiani, diamo un appoggio all'Italia! L'unica cosa che non sopporto di chi legge solo in lingua è il fatto che criticano sempre le traduzioni. Insomma.. già pubblicano poco in Italia, se poi vi lamentate di ogni singola virgola, non stupitevi se smettono di fare alcune saghe eccecc.
      Per gli Award, non mi esprimo di nuovo. Sono ASSOLUTAMENTE d'accordo con te!!

      Come vedi, non merito totalmente di essere frustata. Al massimo mezza, ecco v.v
      (scappa per non beccarsi nemmeno quella mezza)

      Elimina
    4. Ahahahahahah davvero non vuoi? Eppure tutte le mie clienti corrono da me come se avessero il diavolo in corpo! Una frustatina di qua, una mazzata di là, due sberle per contorno ahahah
      Io guarda, posso capire se ti vengono spediti a caso, ci sta, non dico che non possa succedere, però è saggio chiedere il permesso e poi farci ciò che vuoi, quello che fanno è illegale! Senza parole!!
      Appunto! Se tutti comprassimo in inglese, e parlo di noi lettori accaniti, chi si cimenta adesso in questo universo si troverà cosa? Saghe a metà? Trilogie senza l'ultimo volume? Cosa che già stiamo affrontando? Bisogna rimanere tutti uniti, questo è il punto!

      Elimina