Ultime Recensioni

giovedì 13 luglio 2017

✎Recensione ▫ Sopra le nuvole di Emma Lu Griffin

Buongiorno :)
Ve lo avevo detto che la recensione sarebbe arrivata presto sul blog e ho deciso di essere di parola pubblicandola. Sappiate però che per me è risultato molto difficile scriverla. Ringrazio con affetto la cara Emma per avermi proposto di leggere il suo romanzo e in particolar modo di saper accettare anche le recensioni negative. Dovrebbero esserci più autrici che sappiano accettare il giudizio altrui. E poi lo sapete qual'è il mio motto: se un libro non è piaciuto a me questo non significa che non piacerà ad altri, non bisogna aver paura di lanciarsi in una nuova avventura libresca. Ora vi lascio ai dati del libro e alla mia opinione:

▹ Sopra le nuvole di Emma Lu Griffin ◃
Editore: Genesis Publishing
Data di uscita: 28 Novembre 2016
Prezzo: 12.60€

Voto:  2.0/5.0

Trama: È allegra, spiritosa, testarda e romantica, ma Lucy è soprattutto innamorata di un sogno. Figlia unica e cresciuta in una tranquilla cittadina della periferia italiana, è la ragazza del gruppo di amici che si laurea a pieni voti, ha un lavoro e un bellissimo ragazzo che la adora. Ciò che renderebbe felice molte altre sue coetanee, per lei non è abbastanza e decide di lasciare tutto alle sue spalle per fuggire negli Stati Uniti a cercare il suo Principe Azzurro, un famoso ed eccentrico cantante rock, a cui si sente legata da sempre da un filo invisibile. Non osa rivelare a nessuno la vera motivazione della sua partenza, perché lei stessa si rende conto che il suo è un sogno adolescenziale. Ma questo sogno è talmente forte, e si insinua in modo così profondo nella sua vita, che a volte fatica a riconoscere la realtà dalla fantasia. La sera in cui, grazie all’aiuto di un amico, riesce a intrufolarsi nel camerino del suo idolo per dichiarargli il suo amore, il suo sogno romantico è annientato all’istante dalla cruda realtà. Sbronzo e sotto l’effetto di droghe, Martin la deride e manifesta apertamente il disprezzo nei suoi confronti. Delusa e disillusa Lucy sopravvive alla tristezza viscerale delle settimane successive, finché un giorno le loro vite si incrociano di nuovo... Ma lui non potrebbe essere davvero l’uomo meraviglioso che aveva da sempre sognato?


RECENSIONE
Sopra nel nuvole era una romanzo di cui nutrivo grandissime aspettative, le premesse per diventare il mio prossimo libro preferito erano già nella trama: lui un rockstar tormentata con problemi, lei dolce sognatrice pronta a fargli perdere la testa ed il tutto condito con un sottofondo musicale. Per me era impensabile aspettarmi una delusione, inconsciamente mi rispecchiavo molto nella protagonista: sognare ad occhi aperti, immaginare, vivere di fantasie, questa sono io. Ciò che per me ha davvero fatto dare un voto così basso è stato il protagonista maschile, Martin, che non sono riuscita a sopportare per tutta la durata del libro. Mi aspettavo di trovare una persona arrogante ma che sotto sotto nascondesse un animo dal cuore d'oro e pronto a dar fiducia all'amore. Martin è tutto l'opposto. E' egoista, insicuro, diffidente e sempre pronto a farti sentire in colpa. Perché la povera Lucy vivrà costantemente la paura di perderlo, così tale che escluderà famiglia, amici, lavoro pur di scongiurare reazioni eccessive che potrebbero portarlo ad abusare di droga e attentare alla sua vita. Un uomo che ama la sua donna anche nei momenti più bui della sua vita pensa prima a lei che a se stesso. Ho un debole per i protagonisti che devono ritrovare la loro strada, perdonare e farsi perdonare, ma non ho mai trovato in Martin questo percorso di redenzione. Questa sua continua paranoia di essere lasciato lo spingeva a dubitare dell'amore di Lucy e solo averla sempre al suo fianco riusciva a tranquillizzarlo. Un costante tiro alla fune: la allontanava con parole sgarbate e cinque minuti dopo le chiedeva scusa. Sicuramente l'astinenza dalla droga ha giocato a sfavore. Anzi, credo che la droga sia il problema principale. Il romanzo si concentra principalmente sui problemi di Martin, sulla sua fragilità e vediamo una Lucy concentrare le sue energie per affrontare ogni suo sbalzo d'umore, perdonarlo anche quando al posto suo avrei preso Lucille da Negan (The walking dead) e riempito di randellate fino a farlo tornare sobrio. Non c'è equilibro in questa storia d'amore. Perché se Martin ha il gruppo e la musica, cos'ha Lucy oltre Martin? Il suo mondo ruota intorno a lui e nient'altro mettendo se stessa in secondo piano. Si amano, non vogliono separarsi, il tutto succede troppo velocemente che non ti rendi nemmeno conto che in realtà sono passati quasi due anni!
Non ho niente da dire a proposito dello stile dell'autrice, il libro si legge bene, magari è un po troppo lungo e avrei allungato meglio la parte finale con un epilogo di un paio di anni dopo.
P.S. Gabriel io facevo il tifo per te, anzi, visto che Lucy non ti ha voluto e ti ha abbandonato facilmente come una scarpa vecchia, ti prendo io!

4 commenti:

  1. Tanti applausi per quest'autrice, ce ne dovrebbero essere di più come lei. Nella vita l'umiltà vince sempre.

    RispondiElimina
  2. Decisamente non fa per me.
    Le tue parole sono sincere e giuste perchè è vero il parere è molto soggettivo alla fine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho perso il conto delle volte che un libro a me è piaciuto e ad altri no :D

      Elimina