Ultime recensioni

mercoledì 7 dicembre 2016

✎Recensione ▫ Magisterium. La chiave di bronzo di Cassandra Clare & Holly Black

Buona sera lettori!
Ma quanto è figa l'opzione di inserire le emoji nei post di blogger?! Ora posso dare libero sfogo alla mia bimbominkiaggine pubblicando per voi la recensione del terzo volume della serie fantasy Magisterium scritta a quattro mani da Cassandra Clare e Holly Black.
▹ Magisterium. La chiave di bronzo di
Cassandra Clare & Holly Black ◃
Editore: Chrysalide
Data di uscita: 25 ottobre 2016
Prezzo: 17.00€

Voto: 

Trama: Callum, Aaron e Tamara sono inseparabili. Frequentano il Magisterium, dove vengono addestrati a dominare la magia per combattere il Nemico e riportare l'ordine in un mondo dominato dal caos. Una scuola come la loro dovrebbe essere il luogo più sicuro e protetto per farlo. Ma dopo la morte improvvisa di un compagno, i tre amici si ritrovano a seguire le tracce di un sinistro assassino, mettendo a repentaglio le proprie vite. Come se non bastasse, hanno il fondato sospetto che nel Magisterium si aggiri una spia del Nemico. Non c'è tempo da perdere. L'ennesima Guerra Magica incombe, e l'unico modo per sconfiggere il Nemico è giocarsi il tutto per tutto. Perché se la magia finisce nelle mani sbagliate il male che può scaturirne è inimmaginabile.

RECENSIONE
Finalmente la Chrysalide pubblica il terzo volume della serie di Magisterium ed eccomi qui a recensirlo per voi! Ho tantissime cose da dire e sicuramente salterò da un argomento all'altro quindi cercate di starmi al passo 😁
Innanzitutto continuo ad adorare Callum. So che questa serie per determinati motivi ricorda Harry Potter ma quando penso a Call so che le somiglianze tra i due sono lontane anni luce. Per tutto il tempo Call ha paura di diventare malvagio e in lui nasce una lotta interiore. Diventerà come Constantine o in realtà Call prenderà un cammino opposto? Secondo me lo scopriremo nei prossimi volumi se le scelte che prenderà determineranno quanto i due si assomigliano.
Se c'è un'altra cosa che ho amato sopra ogni cosa è l'amicizia tra Aaron, Callum e Tamara 😍. Si vede quanto si vogliono bene, quanto ci sono l'uno per l'altra, quanto si proteggono a vicenda. Callum ha al suo fianco due persone fantastiche che non lo hanno mai giudicato per chi è in realtà e sono sempre stati leali nei suoi confronti.
Ora vorrei parlare dell'arco narrativo del libro. E' già dal secondo volume che la storia parte con l'inizio di un nuovo semestre e inesorabilmente si conclude qualcosa come due mesi dopo. Sono io che non mi rendo conto del tempo che passa o sono le autrici che sviluppano la storia in tempi brevi. E' una cosa che succede anche in questo terzo volume. Non ve ne accorgete neanche e siete già alla fine del libro. La mia domanda è, perché? Perché ho sempre l'impressione di avere tra le mani una storia incompleta? Essendo due scrittrici potrebbero scrivere molte più pagine ma sembra quasi che la cosa non le importi. E poi è strano perché entrambe scrivono dei bei mattoncini di libri 😕😕😕
Credevo che la più grande rivelazione di questo libro sarebbe già successa nel volume precedente e che entrambe le autrici si erano giocate il loro asso nella manica ma comunque i plot twist non mancano neppure qui e tutto sommato mi hanno lasciato a bocca aperta e curiosa di scoprire come queste scoperte saranno fondamentali nel volumi successivi. Io sono sicura che l'identità di un personaggio potrebbe davvero rivelarsi come l'antagonista principale 😱😱, il malvagio da sconfiggere ma è ancora tutto da vedere e la mia è solo una teoria.
Finisco col dire che la storia non mi è parsa per nulla prevedibile, non avevo idea chi si celava dietro l'identità della spia che stava attendando alla vita di Call e sicuramente questo è un grande punto a suo favore ma dall'altra il fatto che il libro sia breve e che succede tutto in fretta lo penalizza abbastanza. E' una serie carina ma a parer mio non credo che si possa definire epica o possa diventare così famosa da diventare una serie cinematografica.
post signature

3 commenti:

  1. Ciao! Ho letto i primi due della serie e sono piuttosto curiosa per il terzo, anche se mi confermi alcune cose di cui già non sono stata troppo felice nel secondo romanzo.
    Si, anch'io ho già avuto per due volte la sensazione di leggere una storia incompleta. Ed è un vero peccato, perchè la serie potenzialmente mi piacerebbe parecchio! Cal è meraviglioso e lo amo, così come il suo lupacchiotto (non ricordo il nomexD).
    Le somiglianze con HP ci sono e sono dichiarate dalle autrici stesse, ma personalmente non mi disturbano:)

    RispondiElimina
  2. Sai che anche io di questa serie ho sentito parlare sia bene che male, non l'ho mai iniziata perchè non amo lo stile di Holly Black nonostante ami follemente Cassandra Clare, il fatto che sembri sempre incompleta mi lascia perplessa secondo me avrebbero potuto svilupparla meglio :***

    RispondiElimina
  3. A me Callum fa sempre pensare al nome di Gollum ahahahahahahha
    Okay, cattiverie a parte, lo sai già che questa serie purtroppo non riesce proprio ad ispirarmi. Con la Clare ho un blocco totale!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...