Ultime recensioni

giovedì 30 ottobre 2014

Recensione: La detective di Y. S. Lee

Serie The Agency #1
Titolo: La detective
Autore: Y. S. Lee
Editore: Mondadori
Prezzo: 17.00 €
Data di uscita:  2010
Trama:  Maggio 1858. Un'afa soffocante grava su Londra. E spegne, come un'impalpabile velo di cenere i giovani sogni femminili, impigliati nella penombra dei salotti o in vuote promesse di matrimonio. Mary, però, è una ragazza che adora vivere e seguire il suo infallibile istinto. E per lei il destino ha deciso diversamente, conducendola nel cuore infido di una casa, che brulica di menzogne e sotterfugi. Dove nessuno è quello che sembra e il mistero sussurra feroci verità nel fruscio di un armadio, nell'umidità dei muri. Travestirsi da dama di compagnia per indagare è un incarico rischioso. Ma il pericolo più grande ha due occhi scuri. Terribilmente affascinanti... Età di lettura: da 12 anni.






Recensione: Questo libro è stato una vera sorpresa, l'avevo iniziato con superficialità e poi mi sono ritrovata a seguirlo con vivo interesse pagina dopo pagina. E' ambientato nella seconda metà dell'800, non potete immaginare quanto questo gli abbia dato dei punti extra. La storia inizia con una Mary dodicenne, pronta a morire impiccata per furto, salvata poi dall'anima misericordiosa di Anne Treleaven, direttrice dell'Accademia per ragazze di Miss Screamshow. All'interno, la ragazza passerà anni sotto studio, dedizione, istruita per essere ammessa in società pronta per lavori più rispettabili e che le procurino la giusta indipendenza.
Original Cover
Da qui, arriviamo ad una Mary ormai già più grande (per i canoni dell'epoca), diciassettenne, con un carattere già formato, orgogliosa, frizzante, molto attenta ai particolari, queste sue qualità infatti le metteranno davanti una scelta: continuare a fare l'insegnante dell'Istituto o mirare a qualcosa di più in alto, più incline alle sue abilità, lavorare per l'Agenzia
L'Agenzia non è altro che un'impresa collettiva formate da spie di sesso femminile, le quali infiltrandosi come semplici donne dolci e remissive forniscono dati utili ai lori clienti, sopratutto in merito a informazioni di dubbia legalità.
Qui il giusto dilemma: continuare a fare l'insegnate dell'Istituto o fare quacosa di più intrigante e pieno di azione, Mary sceglierà la seconda opzione.
Il primo incarico di Mary sarà quello di far parte della famiglia Thorold come dama di compagnia. All'interno della famiglia troveremo tanti personaggi, ognuno con un carattere diverso, a cominciare dal Signor Thorold, che la stessa Mary non crederà colpevole di crimini finanziari, la moglie, sempre malaticcia e sempre pronta a recarsi dal medico, Angelica, la figlia viziata e capricciosa, il Signor Gray, segretario di Thorold che proverà un certo interesse per lei. Ogni personaggio nasconderà dei segreti, segreti che vedranno la luce alla fine del libro.
Ad aiutarla, mettendosi in affari con lei, ci sarà il giovane James Easton, che per tutelare il fratello innamorato di Angelica, cercherà di far luce su gli affari loschi di Thorold.
Il libro scorre in una maniera incalzante, ho appena scoperto che fa parte di una saga, leggerò il secondo volume anche e credo che sarà l'ultimo dato che è stato pubblicato nel 2011 e da allora non si hanno più uscite, un vero peccato a mio parere, a parer mio merita parecchio.


 Voto finale
(per i comuni mortali: quattro punti)

Nessun commento:

Posta un commento