Ultime recensioni

sabato 15 ottobre 2016

We♡trash! - Bugie Pericolose di Becca Fitzpatrick [SPOILER]

Buongiorno lettori, come state?
Scusate la mia assenza ma in questi giorni non avevo molta voglia di star dietro al blog. Quando mi capita così preferisco staccare la spina e prendermi una pausa. Il post di oggi è uno di quelli che non capitavano da tantissimo tempo sul blog. A molti piacevano le mie recensioni trash ma era diventato assai raro leggere un libro che racchiudesse tutte le caratteristiche per scrivere un post del genere. Ma finalmente il momento è giunto ed il merito è tutto di Becca Fitzpatrick. Vi avverto che il post sarà pieno di spoiler, non avrà un senso logico e nominerà persone o personaggi a caso. Divertitevi!



Siete avvertiti miei amici lettori, d'ora in poi se proseguite lo fate a vostro rischio e pericolo.
Già dal titolo dovevamo presupporre che la storia avrebbe creato una suspance pazzesca, insomma.. Bugie Pericolose. Pericolose. PERICOLOSE. P-E-R-I-C-O-L-O-S-E. Già sto sudando. Me la sto letteramente facendo sotto dalla paura.
Che vi devo dire, quando si viene inseriti sotto un programma di protezione testimoni per mettere dietro le sbarre un potente trafficante della droga che si scomoda a passare dalla strafatta di turno per uccidere il suo vecchio spacciatore e portare roba buona, a buon prezzo e ci sta pure rimettendo.. anche io andrei da Nonna Pina a mangiare le sue tagliatelle per passare l'estate in incognito. Danny Belando che tu sia maledetto tu e la tua progenie malefica! Dietro le sbarre! Confessa i tuoi crimini! Shame! Shame!
Lo sentite quel terrore fin dentro le viscere? Quella paura di poter essere scovati nel remoto Nebraska? Quel senso di inquietudine di essere trovati dagli scagnozzi di Belando e dalla sua progenie malvagia? Lo percepite? Perché qui non vola una mosca.. anzi.. cos'è questa musica di sottofondo, un programma tv?
La fidanzata: Fuggita in fretta e furia per diventare un confratello a difesa della Barriera per tenere lontani i temibili trafficanti della droga.
Il fidanzato: Reed, una semplice comparsa a caso.
L'amante: Un pezzo di manzo da centodieci e lode. Cupo, triste, senza gioie. Con una cascata di riccioli neri. Qualche volta dice Winter is Coming e una donna dall'altra parte del mondo ha un orgasmo.
Mentre Reed è stato spedito ad Approdo del Re per tenerlo al sicuro la nostra Estella camuffata da uomo non riesce più a contenere il desiderio sessuale nei confronti di Chet suo vicino di casa. Neppure quando si sospetta che la Comparsa sia stata rapita da un certo Ramsay Bolton un terribile sicario al soldo di Danny Belando. Non si da pace la nostra povera Estella che dopo aver avuto la notizia tramite il suo piccione viaggiatore (nel lontano e sperduto Nebraska non esiste la corrente elettrica) l'unica cosa a cui pensa è di trovarne il corpo torturato e ucciso e abbandonato in qualche vicolo così che possa iniziare la sua storia di alta infedeltà.
Ma non disperate, è arrivato in nostro soccorso colei che con la sua totale devozione al lavoro riesce a smascherare i più famigerati criminali:
Di Danny Belando e di qualunque trafficante della droga. 'Mo so cazzi amari per tutti voi.
E mentre il Detective D'Urso sta investigando sul rapimento del cornuto di turno con ospitate nel programma di Pomeriggio Cinque la vita di Estella procede a meraviglia. Ha un lavoro che le piace, Nonna Pina cucina delle gustose tagliatelle al ragù di cinghiale e Chet è letteralmente caduto ai suoi piedi. Sarebbe tutto perfetto se dal suo passato, un passato che cerca con tutti i suoi buoni propositi di tenere nascosto, non tornasse prepotentemente a bussare alla porta.
Ed eccola, la madre strafatta che ha lasciato in anticipo la clinica di disintossicazione, pronta per partire insieme a sua figlia in stile Thelma e Louise. Ovviamente Estella non vuole partire con la madre squinternata ma non può fare altrimenti, non può direi ai lettori che in realtà è una stronza egoista egocentrica. Così a malincuore accetta ma la terrà d'occhio anche perché è solo colpa sua che è finita in quel buco di posto così da trovare il valoroso Chet e sbarazzarsi di quel fidanzato che tramite le indagini del Detective D'Urso si è scoperto essere anche lui uno spacciatore, fuggito dopo essere inserito nel programma di protezioni testimoni. Tutto sembra precipitare fino a che non becca la madre con le mani nella borsa di nonna Pina. Lode e Gaudio. Estella rinfaccia alla madre tutte le cose che ha dovuto subire: fingersi uomo a difesa della Barriera, finire in un programma di dubbia utilità su Real Time e accettare il Detective D'Urso a capo delle indagini.
Sembra quindi tornato tutto alla normalità. Estella confessa a Chet il suo passato: non è stato Danny Belando ad uccidere l'uomo morto in casa sua ma sua madre. La pace però durerà poco perché Ramsay Bolton è sulle sue tracce e finalmente insieme ad un gruppo di Bruti scavalcherà la barriera pronto ad ucciderla. Mentre Estella e Chet sono in atteggiamenti equivochi (lui con la mano sotto la sua maglietta e lei con il naso sotto la sua ascella) Ramsay Bolton li prende in ostaggio ma avrebbe dovuto fare i conti con qualcuno più temibile di Danny Belando.
Nessuno ha messo in conto che nonna Pina prima di aprire la sua trattoria era un poliziotto di quelli tosti, il suo partner e mentore era il ranger Walker, sticazzi, difficilmente avrebbe sbagliato il colpo.
Siamo quindi giunti alla fine di questa bellissima ed appassionante storia. Dopo che si è scoperto che l'uomo morto l'aveva in realtà ucciso la madre, Estella decide di rimanere con i suoi confratelli a difesa della Barriera assieme al suo amato Chet.
post signature

10 commenti:

  1. Mi fai morireeeeeee. Oddio quanto mi mancavano i post trash *__*
    Ribadisco: ma come fa uno a chiamarsi Chet! SantoIddio
    Quanto metti Tina e la D'Urso nello stesso post poi ahahaha crepo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il nome più brutto del mondo, giuro! Ahahahah qualche volta resuscitano :P

      Elimina
  2. Ommioddio, sto piangendo dal ridere! xD
    Sono morta con l'identikit e la descrizione dell'amante e tutti questi nomi presi in prestito a Game of Thrones e assegnati ai personaggi sono pura poesia! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahha non potevo fare una recensione normale a questo libro, è una delle letture più brutte di questo 2016!

      Elimina
  3. Ah ah ah Jessica ma io non avevo mai letto una tua recensione trash! Mi sa che devo rimediare. E'impossibile non ridere.
    Non ho letto il libro ma sto leggendo opinioni diverse, c'è chi lo ama e chi non l'ha sopportato. Prima o poi lo leggo e me ne faccio un'idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahahaahah ti sei persa quelle più sane, non ti preoccupare :D Alcune volte fa bene uscire da gli schemi ;P

      Elimina
  4. WOOOO AHAHAHAHAHAHHAHAAH le recensioni trash mancavano da morire ahahhahaha
    Io l'avevo detto che sto libro mi puzzava ahahhaah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è il personaggio più odioso del mondo, al posto di lui l'avrei piantata in asso da quel dì!

      Elimina
  5. Non so bene cosa sia, non l'ho mai visto prima, ma lo amo. Amo te e questo post con tutto il mio animo trash <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si fa a vivere senza il trash?! La mia vita non avrebbe più senso ç_ç

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...