Ultime recensioni

venerdì 19 agosto 2016

#7 Oggi si consiglia...

Saaaaalve amici lettori 👋👋
Eccoci qui con il settimo appuntamento di questa bella rubrica! Ringrazio sempre con tantissimo affetto ogni blogger che accetta di "ospitare" una sua recensione sul blog.
In realtà oggi sarebbe venerdì ma ieri non mi sentivo molto bene e ho preferito prendere la giornata tutta per me! Mi sono letta Opposition, capitolo conclusivo della saga di Obsidian e ora ho intenzione di iniziare Stardust (e la mia TBR va a farsi un giro eheh). Mi sono rivista recentemente il film e non so, era da tanto che volevo leggerlo così ho preso il toro per le corna! Dato che la rubrica è slittata è slittata anche la recensione di La stella inifita di Rick Yancey ma domani onde problemi dovrei pubblicarla. Credo di non dover aggiungere altro, vi lascio alle recensioni!


La prima non è una solo blogger ma un gruppo di ragazze super affiatate! Se non ci siete ancora andate, iscrivetevi subito, il blog offre ottime recensioni, in particolar modo quelle in cui affossa un romanzo! Giuro, le risate che mi sono fatta leggendole e in special modo quanti libri mi sono risparmiata di leggere grazie a loro! La recensione è di Chiara e il libro è il primo della serie Covenant della Armentruot: Tra due mondi. La trama non mi ha detto nulla ma ora ho la scusa giusta per leggermi la prima recensione di questo romanzo! Se anche voi siete indecisi vi consiglio di iniziare a leggerla qui e poi di cliccare nel link:
● RECENSIONE ●
Una cosa che ho capito dopo tutti i libri che ho letto nella mia vita è che con la Armentrout si va sempre sul sicuro. Non importa se il nome che usa è Jennifer L. Armentrout o J. Lynn. I suoi libri sono e resteranno sempre spettacolari (forse la serie di Daemon un po’ meno, secondo i miei gusti, ma resta comunque una serie piacevole).
In Italia abbiamo atteso per anni l’arrivo della serie Covenant. L’abbiamo agognata. E alla fine HarperCollins Italia ci ha fatte le persone più felici della terra.
Tra due mondi” è il primo libro di cinque di questa nuovissima serie urban fantasy che parla delle avventure della nostra protagonista Alexandria. Alexandria, chiamata da tutti Alex, ha diciassette anni e un solo obiettivo: vendicare la morte della madre. Per farlo, però, deve ritornare al Covenant, la scuola nella quale sia i Mezzosangue (nati dall’unione di un Puro con un umano) che i Puri studiano e si allenano per diventare Sentinelle e Guardie e combattere contro i daimon... Vorreste continuare a leggere la recensione? Allora cliccate qui!
----------------------------------------------------------------------------
La prossima è la dolcissima Ophelie *w* nel menù non riuscivo a trovare il suo indirizzo mail quindi mi ero rassegnata a non poterla ospitare qui da me quando ad un certo punto mi sono accorta del bottone tra i gadget, il resto è storia :D
Il libro di cui ci vuole parlare è un libro che fa parte di una serie che conoscete quasi tutti, scritto da un'autrce super conosciuta e di cui ho letto anche io (devo assolutamente recuperare questa serie!), il libro si intitola Lady Cupido. Strano a dirsi ma la cover non mi dispiace e ora vi lascio alla recensione che potrete proseguire a leggere cliccando nel link:
● RECENSIONE ●
    Annabelle Granger, parliamone! Trentadue anni e una vita fuori controllo così come i suoi capelli ricci e rossi (già solo per questo ha tutta la mia comprensione). E’ una donna che più che vivere, sopravvive. Un lavoro andato a farsi benedire, un ex che - non voglio rovinarvi la sorpresa - l’ha mollata per una vita dove poteva sentirsi più “a suo agio” con sé stesso e un’attività a Chicago che stenta a decollare, perché? Perché la nostra cara Annabelle, in una famiglia dove tutti hanno posizioni notevoli e rasentano praticamente l’eccellenza, ha pensato bene di rilevare l’attività che sua nonna Myrna aveva avviato negli anni ‘70. E’ così che è nata l’agenzia di incontri che dirige, “I matrimoni di Myrna” sono diventati la “Perfetto per te” ed è una cosa che la famiglia Granger non può tollerare. Ricapitolando: vita sentimentale piatta, una famiglia con il fiato sul collo, un’attività che si regge in piedi grazie ai pochi contatti che sua nonna aveva e una sola opportunità per sfondare, riuscire ad accaparrarsi un contratto per trovare una compagna a Heath Champion, soprannominato The Python (Il Pitone), l’affascinante agente delle star sportive e scapolo d’oro... Vorreste continuare a leggere la recensione? Allora cliccate qui!
    ----------------------------------------------------------------------------
    La terza blogger si chiama Virginia e ha da poco aperto il blog quindi vi consiglio caldamente di farci un giro e di iscrivervi! Non leggiamo spesso gli stessi libri come in questo caso ma devo dire che grazie a lei sto leggendo trame che mai mi sarei aspettata di leggere! Vogliamo anche aggiungere il fatto che nel nick c'è scritto Rochester ed è il Rochester di Jane Eyre. Io ho per lui una crush grossa come una casa. Così.. per dire.
    Il libro che ci vuole proporre, Leggere Lolita a Teheran non lo conoscevo proprio per niente quindi appena finisco di scrivere il post mi fiondo a leggermi la trama e la recensione, intanto se vi interessa vi lascio qui giusto un'anteprima, poi per proseguire come sempre cliccate nel link:
    ● RECENSIONE ●
    Questo romanzo mi ha dato molto. In considerazione di ciò, mi è difficile scrivere una recensione. Non perchè non abbia le idee chiare, ma perchè mi sento intimidita: scriverò cose giuste? Avrò colto i punti salienti del libro? Come una scolaretta all'interrogazione, sono trepidante e timorosa a un tempo.
    Azar Nafisi ci offre un libro dai molteplici livelli di lettura. Abbiamo davanti un'autobiografia, un saggio sulla letteratura, un documento di testimonianza, un libro di storia. Oltre a tutto questo - sopra a tutto questo - Leggere Lolita a Teheran è anche ottima narrativa.
    Insegnante di letteratura a Teheran, la Nafisi ci racconta la storia dell'Iran durante la rivoluzione di Khomeini, dell'avvento della Repubblica Islamica, dei tumulti, della repressione, delle leggi discriminatorie sulle donne. La Nafisi intreccia la storia - la sua e quella dell'Iran - con la sua più grande passione: la letteratura, dimostrandoci ancora una volta come essa ci aiuti a meglio comprendere la vita e di come fra le due ci sia un continuo e reciproco scambio... Vorreste continuare a leggere la recensione? Allora cliccate qui!
    ----------------------------------------------------------------------------
    Ora passiamo a Jasmine una blogger tuttofare! Non solo condivide con noi la passione per i libri (e devo dire che ha dei gusti davvero eccellenti) ma è anche brava nel realizzare lavori a mano. Vi consiglio di andare qui e farvi un giro nel suo negozietto online e curiosare un po! Mi aveva anche chiesto di aggiungere l'opzione di seguire tramite mail, che ho prontamente messo!
    Il libro di cui ci vuole parlare non lo conoscevo affatto ma la trama mi aveva subito catturata. Ho già letto libri di questo genere (Il cavaliere d'inverno) e secondo me ha le carte in regola per essere una lettura che potrebbe catturarmi allo stesso modo! Vi lascio quindi ad una piccola anticipazione e poi potete proseguire cliccando nel link:
    ● RECENSIONE ●
    Appena ho aperto questo libro e cominciato a leggerne la prima pagina, è scattato subito qualcosa.
    Una scintilla forse; non saprei dirlo a parole.
    Ma continuare a leggere, il voler sapere cosa sarebbe accaduto ai due protagonisti, è diventata come una droga.
    L'autrice scrive in modo limpido, senza ripetizioni, senza frasi inutili. Ogni parola, aggettivo, verbo: tutto è incastrato alla perfezione in una storia d'amore che dura per più di sessant'anni.
    Lenka e Joseph sono due ragazzi ebrei che si amano. Desiderano ciò che ogni giovane vorrebbe: una famiglia, un lavoro, la serenità di una vita tranquilla e pacifica. Ma il destino ha deciso che per loro, come per tanti altri ebrei, nulla andrà come vorrebbero.
    Il razzismo porta via loro ogni cosa, e sull'orlo della Seconda Guerra Mondiale non gli resta che fuggire lontano. Lontano, oltre l'oceano, oltre ciò che sta per travolgerli. L'America gli accoglierà con la promessa di una vita felice.
    Decidono così di sposarsi, con una cerimonia frugale e qualche fiore. Di biglietti per partire, però, non ce ne sono per tutti.
    La famiglia di Joseph non riesce a procurali per i genitori e la sorellina di Lenka. Solo lei potrà fuggire con Joseph. Solo a lei viene data un'opportunità di salvezza...Vorreste continuare a leggere la recensione? Allora cliccate qui!
    ----------------------------------------------------------------------------
    La quinta e blog è gestito da ragazze di cui mi sono da pochissimo iscritta. La recensione è di Francesca e mi sembra comunque una bravissima ragazza e il blog già da una prima impressione è un posticino davvero accogliente :D
    Red Rising è già stato da noi in rubrica e questo dovrebbe di per se spronarmi a leggerlo (per chi non lo sa fa parte della mia TBR). Ora magari mi leggo anche questa recensione sperando che dopo Stardust mi ci accenda una voglia matta di leggerlo! Qui intanto sul blog inserisco l'incipt e il resto lo leggerete cliccando nel link:
    ● RECENSIONE ●
    Un libro di cui si è parlato molto e dal quale mi aspettavo grandi cose viste le recensioni super positive. Al prologo avevo già capito che sarebbe stato uno di quei libri meravigliosamente accattivanti, che ti entrano nelle ossa e infatti ho letteralmente divorato una pagina dopo l’altra sino ad arrivare alla fine. Un crescendo di emozioni e di colpi di scena che hanno reso questo libro incredibilmente piacevole da leggere.
    Si passa da un’ambientazione povera e sofferente ad una fatta di guerre e strategie al trasformarsi del protagonista, Darrow, che dopo aver perso tutto rinasce all’inseguimento di quel sogno che Eo, sua moglie, inseguiva. Eo è un personaggio che non vediamo più dopo pochi capitoli, ma che persiste grazie ai ricordi e alle emozioni di Darrow. Personalmente non mi è granché piaciuta, mi è sembrata troppo perfetta, troppo buona, troppo leggera nelle sue decisioni. Quando ha cantato sul patibolo ho provato dolore per Darrow, ma ho pensato dentro di me che in realtà il rendersi martire di Eo fosse in qualche modo un gesto egoista. Naturalmente ci viene descritta dal protagonista che la ama alla follia quindi è normale sia quasi una figura angelica, però mi è sembrata poco vera, ecco... Vorreste continuare a leggere la recensione? Allora cliccate qui!


    ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●
    Cinque proposte, cinque libri fantastici che hanno catturato il cuore delle nostre blogger con una recensione meravigliosa per ognuno di loro. Vi consiglio di leggerle tutte, una dietro l'altra e lasciarvi trasportare dalle belle parole spese per voi che ancora eravate indecisi se buttarvi o no in una nuova avventura o chi invece ancora non conosceva l'esistenza. Per ora è tutto, noi ci ritroveremo qui, il prossimo giovedì, per scoprire altri cinque romanzi imperdibili!
    post signature

    12 commenti:

    1. Red Rising e Tra due mondi sono nella mia interminabile wish list *___*

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Red Rising... magari lo leggo dopo Stardust *^*

        Elimina
    2. Tra due mondi mi attende nel kindle... ce la posso fare ^^

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Io non ero molto attratta da questo romanzo ma la recensione non mi ha lasciata indifferente!

        Elimina
    3. Ciao Jessica!! Ti ringrazio ancora per l'opportunità datami!!
      Ci sono molti bei consigli in questa rubrica!! :) ;) ;)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. aww ti ringrazio davvero tanto <3 tanti bei consigli, anche se il portafoglio ne soffre :P

        Elimina
    4. Leggere Lolita a Teheran lo voglio leggere da una vita! *w*

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Io non lo conoscevo proprio per niente ç_ç si vede che sono fuori dal mondo

        Elimina
    5. Eccomi Jess! Alla fine ce l'ho fatta e ho mantenuto la parola! Il wifi del campeggio era terribile, ma ora che sono a casa mi sono abbonata ai tuoi feed e non mi perderò nemmeno un post!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Jess! Infatti non vedevo più i tuoi post, spero ti sia divertita al campeggio! Io non vedo di mancare con i tuoi :D

        Elimina
    6. Ciao Jessica, scusa il ritardo! Volevo ringraziarti per la segnalazione e per avermi inclusa in questo bel progetto! In caso, sono disposta a replicare;) Comunque, grazie per le belle parole:)

      RispondiElimina
    7. Con IMBARAZZANTE ritardo arrivo anche io a ringraziarti! E' una bellissima iniziativa la tua e siamo davvero molto felici che tu ci abbia ospitate.
      GRAZIE MILLE ANCORA JESS <3

      Ps. Adessso che ti ho trovata U.U su facebook, ti stalkererò anche lì!

      RispondiElimina

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...