Ultime recensioni

lunedì 27 aprile 2015

#8 We♡trash! - L'amore verrà si Jessica Sorensen


Mi piacerebbe tanto leggere una tua recensione trash. Questa è una delle tante frasi che posso estrapolare dai vari messaggi che ricevo, ogni volta mi riempite di immenso ego, siete voi infatti che mi fate specchiare al mattino più del dovuto, che mi fate portare la lacca in borsa e le scarpe col tacco nel bagaiaio.
Era da tempo infatti che non mi imbattevo in un libro trash, scritto coi piedi e letto con orecchie. Se poi il libro in questione è scritto da un'autrice che avevi apprezzato, iniziano a cascarti i denti, le unghie e le orbite (mi rifiuto di diventare calva e perdere i capelli, e poi sennò che metto a 'fa la lacca in borsa?!).
Il libro in questione è L'amore verrà di Jessica Sorensen, primo volume della trilogia, poi divenuta serie, poi telefilm ed infine soap. Vi raccomando quindi di non proseguire nella lettura se volete leggere il libro, d'ora in poi io sarò la sovrana dello spoiler, ergo se vi rovino la sorpresa...
Comunque, mi piacciono molto queste storie tristi, simili, sopratutto in termini di perdita. Chissà a chi si sarà ispirata Jessica quando ha deciso di scrivere questo libro, specialmente in fatto di stragi.. chissà chi avrà chiamato, a chi avrà chiesto consiglio... lo so, è sempre lei, la magnifica, l'iminitabile..
Shonda Rhymes. Creatrice di Grey's Anatomy
Rimanendo seri per un minuto, mi chiedo perchè quando si affrontano i temi di perdita, un autore abbia la decenza di scrivere due protaginisti che hanno subito lo stessa sorte. Chiariamoci, uno è morto suicidato e l'altra con un incidente, ma in fondo, dove sta la differenza?! 
Quindi cosa c'è di più bello, romantico, di uccidere i first love di entrambi i protagonisti e farli innamorare tra di loro? 
Embè, e chi ci avrebbe mai pensato? E io che pensavo che le classiche storie d'amore fossero movimentate, mi sono dovuta ricredere. In realtà era un immenso piattume, e una storia per decollare deve prendere spunto da un mix tra The walking dead e Games of thrones. In poche parole...
E tanto per essere più chiari, sono ancora in lutto Khal Drogo (chiariamoci, mica per la sua prestanza fisica, per i due metri di abbondanza e puro manzo ma per le sue doti comunicative). 
Partendo dal presupposto che bisogna eliminare le minacce, i libri partono con la povera morte cruenta di entrambi gli amori dei protagonisti. Landon e...l'altra tizia a cui mi sfugge il nome, che chiamerò affettuosamente, la Rincoglionita. Perchè se uno è un pittore depresso che ha deciso di impiccarsi, l'altra è la cretina che si è seduta sulla portiera del finestrino in auto in corsa provocando un incidente che ha causato la sua morte e quella della cugina di Quinton. Te possino ammazza'. Ah già, hai tirato le cuoia.
Uno si chiama Quinton. L'altra Nova. 
A parte questi nomi improponibili, quando i due ragazzi si conoscono, entrambi hanno dovuto sopravvivere dai loro lutti, una si è messa contare le mattonelle, l'altro ha iniziato a sballarsi. Come dico sempre. Tutto regolare. Comunque, quando i due si incontrano, Nova ne rimane affascinata. Ma non per le ragioni giuste. Quinton infatti assomiglia nello sguardo, nel fisico e nella dote a Landon. Ciò la spinge ad interessarsi a lui in maniera quasi maniacale. Io direi che ha un gusto del macabro davvero evidente. 
Inizia quindi tra i due una strana frequentazione. Infatti Nova accompagna la sua amica in casa del suo ex fidanzato-ci sono tornata insieme-ci sballiamo e facciamo sesso a più non posso. Mi sono persa. Stavo dicendo, andrà a trovare Quinton, e lui seppur interessato a lei, sarà troppo fatto o troppo preso suo dolore.
E questo è il libro. Un tira e molla che si consuma pagina dopo pagina, fatto di sesso, fumo, piagnistei e balli de salsa.  
E cosa ci posso fare se in tutto questo tran tran mi sia piaciuto l'unico personaggio defunto? Ebbene si, quando i due protagonisti stavano a presenziare dalla D'Urso, giorno dopo giorno, io ero rimasta affascinata dai ricordi di Nova di Landon, col desiderio di averlo conosciuto di più. 
Quinton è un caso a parte, ma Nova è il personaggio più egoista che mi sia capitato sotto mano. Peggio di Anita Blake. La sterminatrice di letti. In questo quadro generale ci viene presentata una ragazza che fin da bambina ha subito delle perdite. Prima il padre per un discorso di salute. Poi il fidanzato. Con lui non ha voluto avere un rapporto più sincero e quando si andava in acque più profonde era abitudine tapparsi le orecchie e far finta di niente. Per questo, quando si è suicidato, ha cercato di fare lo stesso, perchè non capiva il motivo. Evidemente, se invece di stare con i prosciutti negli occhi tendeva una mano a Landon, o semplicemente capito, forse il gesto che ha fatto avrebbe per lei assunto un significato diverso e non un grande punto interrogativo. Quindi cosa ha fatto? Quando ha visto il Doppelgänger di Landon non ci ha pensato due volte e si è nominata sua protrettrice a oltranza, solo che quando ha visto che lui stava iniziando davvero a prendere un brutto giro e senza sapere il motivo del suo dolore (vedi punto 1, Paragrafo Landon, me faccio gli affari miei) ha preso baracca e burattini con tanto di dietrofont e l'ha lasciato nella miseria per salvare se stessa. Una vera e propria anima caritatevole
Il libro mi è piaciuto quanto mi piacciono le pause dai season finale delle serie tv. 'Na gioia infinita. Comunque, mi piacerebbe sapere se a voi è piaciuto, se siete d'accordo con me. Io passo e chiudo e vi saluto.

4 commenti:

  1. Guarda lo leggerei solo per tutto questo trash ahahaha, cioè lei è presa ed è andata via? (citando Tina) Non ho parole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica (-:
      Si, praticamente le viene un'illuminazione e se ne va via. Si fa prendere da sua madre. Erano ad un concerto all'aperto, quello in cui vai con la tenda xD Non mi è piaciuta questa cosa, specialmente se per tutto il libro lo rincorri. E' abbastanza incoerente.

      Elimina
  2. Bella la nuova grafica... sono stata lontana qualche giorno dalla blogosfera e l'ho notata solo ora!!! Mi dispiace che non ti sia piaciuto il libro... io ho un insana ossessione per storie drammatiche come questa!!! Nonostante la differenza di vedute la tua recensione mi è piaciuta molto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Frency <333
      Sono rimasta anche io sorpresa, vista l'uscita non ci ho pensato due volte nell'acquisto ma non mi sarei mai aspettata una storia che prendesse questa piega!
      Speriamo di riprendermi nella prossimo romanzo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...