Ultime recensioni

lunedì 26 gennaio 2015

#3 We♡trash! - Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto di Kirsty Moseley



Questa rubrica nasce per parlare delle peggiori cover, storie che vengono proposte sul suolo italiano parlandone senza peli sulla lingua!





✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮ ✮
Cari lovers,
Oggi è un lunedì molto particolare. Diciamo che il ciclo mi ha influenzata e il caso è chiuso. 
Perchè direte?!
La risposta è semplice: perchè scrivere un libro con un tema forte come la violenza e l'abuso sessuale e descriverlo supercialmente? Perchè affrontare un argomento così grave se non si possiede la facoltà idonea di esprimerlo a parole e si sfrutta perchè una protagonista senza problemi non vende?!
Di seguito ovviamente ci saranno spoiler, siete avvertiti.
Parlo del libro "Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto".
Un libro insulso che non merita neanche di essere proseguito. Con tutto il rispetto, con tutte le varie opportunità letterarie offerte oltreoceano, proprio questa porcheria dovevate proporci?!
Nel primo capitolo vediamo una protagonista Amber di otto anni (anche se da come descrive ciò che ha attorno sembra una adolesciente) che deve affrontare la furia di un padre ormai schizzato e violento, maniaco della perfezione, con la solita e onnipresente figura della madre che subisce e sta zitta.Il primo capitolo quindi si apre con la consueta attività giornaliera: non far rumore, subire le percosse e aspettare che tuo padre ti metta le mani addosso molto più del lecito consentito. Quando si affronta un argomento come l'abuso sessuale, in special modo, di un parente stretto, non si può in nessun modo descriverlo così, serve una delicatezza maggiore, questa qua pare un elefante in un negozio di cristalli.
Niente però, mi fa più ridere che in questo marasma di violenza, che la protagonista si sia accorta a otto anni suonati la bellezza dell'amichetto di suo fratello, perchè già a quell'età si fanno stragi di cuori. E attenti, il ragazzo la chiama "Angel", che tesoro, davvero, ditemi voi quanti bambini nell'età in cui prediligono Call of duty hanno l'ideona di affibbiare nomignoli effemminati senza cadere vittima delle prese in giro. Se un bambino chiamasse "Campanellino" una bambina, tutti gli altri ci riderebbero sopra, garantito.
Ma non è questo che ha fatto lampeggiare il mio radar trash, una ragazza che affrontato problemi seri dovrebbe in alcun modo esser spaventata del contatto fisico SEMPRE e non quando gli pare comodo a lei. Ma il pezzo più trash è stato leggere la protagonista svegliarsi con l'erezione che le premeva sul sedere. L'erezione apparteneva a Liam, l'ex bambino divenuto ormai uno stallone purosangue che dorme da lei tutte le notti (sennò il titolo del libro non avrebbe senso). Ora. Parliamone. Che cosa mi rappresenta sapere delle erezioni sue mattutine quando tu dovresti crogiolarti del tuo dolore interiore?
Vedi come è bravo il caro Stefan?! Lui si che si impegna ad esternare i propri sentimenti. E poi, lui dorme da te tutte le sere, non si sa perchè lo fate (Si vabbè e la Terra è piatta), vi abbracciate, magari una annusatina, e poi il mattino al risveglio come se foste due estranei? 
Poi dobbiamo assolutamente puntualizzare il ragazzo: Bellissimo, stronzo, con disturbo bipolare e gran frequentare di bordelli ragazze.
Sia Liam che il fratello sono molto protettivi nei confronti di Amber, volete sapere il perchè? Una cosa da niente, quando aveva tredici anni è stata picchiata selvaggiamente dal padre e quasi violentata e poi lui ovviamente se ne andato. 
Ebbene si, ci viene sganciata una bomba del genere tra un discorso nosense e l'altro sapete il mio fratellone e il ragazzo con l'erezione mattutina mi hanno protetta da un padre violento che stava quasi per ammazzarmi, comunque, ehy tu! Quelli sono i miei cereali!
Però niente batte il liceo che i nostri protagonisti frequentano. Ogni giorno si affrontano concorsi a chi è più battona, perchè l'autrice ovviamente fa vestire i protagonisti come concorrenti per apparire nel prossimo numero di Playboy.

Ma la decenza dove abita di casa? Poi ovviamente sia Liam che Jack (fratello di Amber) sono due manzi da capogiro e tutte le ragazze vorrebbero scoparseli (cito il libro ovviamente) così appena li vedono gli saltano addosso.
"Prendi me" "Scegli me" "Scopa me" - Scusa Meredith se ti cito così, abbi pazienza ma era necessario. 
Capite perchè continuare nella lettura per me era divenuto impossibile. La protagonista era insopportabile, non aveva carattere, disordinata. Non credo di poter andare avanti anche se credo si sarebbe fatto ancora più trash. 
Voi l'avete letto, avete avuto il coraggio di finirlo?! Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...