Ultime recensioni

venerdì 13 novembre 2015

Recensione: Il dominio del fuoco di Sabaa Tahir

Salve lettori, finalmente riesco a recensirvi un libro che mi è piaciuto tantissimo e di cui sono felicissima di aver acquistato! Avevo letto recensioni ultrapositive dalle lettrici americane ma come ben sappiamo non sempre il loro pensiero coincide con il nostro. Vuoi per cultura, modo di pensare, spesso e volentieri ciò che piace dall'altra parte del mondo non sempre in Italia fa fortuna. Ma in questo caso mi sono dovuta ricredere, non mi resta altro che lasciarvi ai dati del libro e farvi leggere sotto la recensione!
P.S. Oddio ho scritto un papiro, mi pare brutto così, ci ho aggiunto delle immagini random xD

❝ Il dominio del fuoco di Sabaa Tahir ❞
Editore: Editrice Nord - Data di uscita: 8 Ottobre 2015 - Prezzo: 16.90
Trama: C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e di cultura. Laia non può ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perché i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l’amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l’accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata nell'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero… Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laila, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.

RECENSIONE
Come vi ho già accennato, tra me e Il dominio del fuoco è stato amore a prima cover.
Un amore che è sbocciato durante la lettura della prima pagina ed è cresciuto fino ad esplodere quando ho terminato il romanzo. Una volta messa la parola fine, da vera lettrice disperata quando si conclude un romanzo, ho cercato il continuo: nella mia libreria, nella cuccia dei cani (Embè? I miei cani sono peggio delle gazze ladre), sotto il letto, nascosto dietro il divano, in bagno (Ora, mica sono l'unica che legge alla toilette, vero?!). E niente, il seguito non c'era. Poi ho pensato che magari funziona come da Harry Potter e ho atteso la mia civetta che mi trasportasse il manoscritto. Perfino il mio amato pennuto mi ha tradita, aveva solo delle bollette da pagare.... scadute di tre mesi. Infine ho dovuto accettare la realtà: Sabaa è una perfida donna e io sono sotto il suo dominio.. del fuoco. Così, per rimanere in tema.
Deliri a parte, che voglio dirvi è che finalmente ho letto un fantasy. E non dico quegli pseudo-fantasy che girano ora dove c'è 20% storia e 80% triangolo amoroso, instalove e cazzate varie, intendo un fantasy vero che parla di conquiste, morte, distruzione, ribelli, creature strane e tanta, tanta azione. Mi piace quando nella storia c'è movimento e poche balle di fieno che rotolano davanti ad una scena piatta e noiosa. Il tutto è dovuto principalmente allo stile dell'autrice: ricco, fluido senza risultare troppo pesante ma che riesce magnificamente a trasportati nel mondo da lei creato senza risultare troppo eccessivo con una storia molto equilibrata e dei protagonisti veri e non dei ribelli già pronti a immolarsi come eroi ma persone reali con dubbi e paure che ogni giovane uomo/donna può avere. Elias e Laila. Elias cerca di fuggire da tutto ciò che rappresenta il suo popolo ma sarà invece indirizzato a seguire il suo destino e ciò che gli aspetta e Laila da se stessa e dalla sua incapacità di essere coraggiosa e salvare suo fratello vivendo nell'ombra della grandezza dei suoi genitori. 


<< Entrambi cresceranno e matureranno sotto la potenzia e la perfidia dell'Impero. >>

Il bello che di questo romanzo è che ci vengono presentate le due faccie della medaglia: Dotti e Marziali. Essere Dotti significa schiavitù. Significa subire angherie di ogni tipo, verbali o fisiche e umiliazioni continue. Nascere nell'Impero non è però tutta questa fortuna. Se vieni scelto per diventare un Marziale perdi la tua giovinezza, i tuoi sogni e vieni catapultato in mondo fatto di violenza e ordine. Perfino il tuo volto sarà celato dietro una maschera che si fonderà con la tua pelle per imprimerti sul corpo l'annullamento di te stesso e la tua individualità.
Niente mi fa desistere dal menzionare il Comandante. Sabaa è stata in grando di renderla quasi reale, un personaggio cattivo che mi faceva palpitare il cuore il solo sentirla menzionare, non vi dico quante volte mi sia fermata leggendo dalla paura per la sua prossima mossa. E' una donna crudele, senza scrupoli, di quelle che manderesti all'inferno senza possibilità di appello.
Lo so che stavate aspettando un qualche accenno romantico. Ebbene, in questo romanzo non viene affrontato solo l'aspetto fantasy, il desiderio di ribellione dal popolo che è stato conquistato. Essendo un libro dedicato principalmente ai teenager, non poteva assolutamente mancare la componente romance. La ship tra Elias e Laila è carina, entrambi si capiscono, le loro sofferente sono le stesse, ma qui 
stiamo a parlare di un quadrilatero, quindi nonostante io tifi sempre per la coppia principale gli altri due personaggi che ruotano intorno mica mi hanno lasciato indifferente. Con Helene ho avuto un rapporto molto conflittuale all'inizio ma poi è stato amore verso di lei. Capisco magari che fin da piccola le hanno inculcato dei concetti che difficimente si riesce a sradicare ma oltre a questo è un personaggio fantastico e spero veramente di ritrovare nel prossimo volume. Keenan nonostate sia comparso poco è riuscito a rubare la scena e prendersi pure lui un piccolo pezzo del mio cuore. E' un personaggio che a parer mio ha ancora molti suoi lati da scoprire, ma posso affermare con certezza che possiede un cuore gentile pieno di nobili intenzioni.
 
Voto Finale

10 commenti:

  1. Sembra davvero un bellissimo libro e con la tua recensione mi hai fatto venire una curiosità pura ♡.♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Eh già un bellissimo libro <3

      Elimina
  2. Questo non me lo voglio perdere. Complimenti per la recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Giuseppe, spero riuscirai a leggerlo così da poter leggere la tua recensione!

      Elimina
  3. Lo vogliooooooooooooo. La tua recensione me lo fa desiderare ancora di più u.u

    RispondiElimina
  4. Ammazza! Foto? Citazioni? Recensione ultra lunga?
    Che cosa ne avete fatto della mia Jessica?!?!?!?1

    ahahahahahahahahah sto scherzando ovviamente. Il libro già sai che lo vglio (e chissà di chi è la colpa)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna citazione mia cara, solo immagini e io che mi sono divertita ad impaginarlo in maniera carina! E' solo che mi pareva davvero brutto un testo lungo, avrei faticato anche io a leggerlo e quindi l'ho un po abbellito, ma non ti preoccupare, tornerò alle mie solite recensioni ;P

      Elimina
  5. Ormai leggo recensioni super positive ovunque, devo rimediare e iniziarlo in fretta *-*

    RispondiElimina