Ultime recensioni

giovedì 16 febbraio 2017

✎Recensione ▫ Una grande e terribile bellezza di Libba Bray

Ciao lettori!
Oggi doppio post! Ho delle recensioni in arretrato e se continuo a far passare giorni quelle si accumulano e basta. Premessa. Non sono molto soddisfatta di questa recensione ma non riuscivo a scriverne una più decente, scusatemi. Se vi interessa leggerla comunque eccola qui:
▹ Una grande e terribile bellezza di Libba Bray ◃
Editore: Elliot Edizioni
Data di uscita: 2008
Prezzo: 17.50€

Voto:  2.0/5.0

Trama: Fine Ottocento. Alla morte della madre, la sedicenne Gemma Doyle, trascurata da un padre schiavo del laudano, lascia Bombay dove ha trascorso l'intera infanzia per un severo e cupo collegio femminile appena fuori Londra, la Spence Academy. Qui, dopo molti tentativi, riesce a entrare nell'esclusivo gruppo formato dalla potente Felicity, la vezzosa Pippi e l'imbranata Ann. Dopo il primo periodo di permanenza, costellato di noiose lezioni, rigida disciplina e soprattutto oscure visioni (nonché dalla presenza di Kartik, un giovane misterioso e seducente che l'ha seguita fin dall'India e l'avvisa di non dar retta ai sogni che la funestano), Gemma scopre un diario segreto che le svela l'esistenza dell'Ordine, una congrega di sole donne dedite alla magia e alla ricerca di universi paralleli dove tutto è possibile. Assieme alle amiche, e nonostante la ferma opposizione di Kartik e di altri a lui vicini, la ragazza è intenzionata a saperne di più, a ribellarsi alle regole che la vorrebbero studentessa modello, a raggiungere la grotta nascosta dove l'attende un destino imprevedibile e dove alcuni pressanti interrogativi troveranno finalmente un chiarimento.

RECENSIONE
Da una scala da uno a dieci quanto volevo scrivere questa recensione?! Lo zero conta? No? Sicuri? La accendiamo? Apro il pacco (oddio se proseguiamo questo post sarà vietato ai minori)? Intanto chiariamoci, questo libro d'ora in po si intitolerà Una grande e terribile schifezza. No giuro, penso che sia una delle letture più insulse del 2017 (e sono sicura che ce ne saranno altre, questo nuovo anno mi regalerà molte gioie!). Innanzitutto partiamo dai personaggi. Ci sono queste giovani fanciulle che tutto hanno, tranne un po di umiltà. Fatevi avanti bulle, lo show è tutto vostro. Le protagoniste del libro (che si, sarà una sola voce narrante ma tralasciamo) sono una peggio dell'altra. Questa "amicizia" che non esiste in quanto non si vogliono bene e stanno insieme per convenienza. Nessuna di loro si sente amica dell'altra, e poi come potrebbero?! Si offendono, si fanno scherzi crudeli, tirano frecciatine di cattivo gusto. Se questa è amicizia... Dio ce ne scampi, meglio sola. Passiamo alla parte paranormale del libro. Gemma la protagonista del romanzo ha la facoltà di guardare nel futuro. WOW. Potere utilissimo infatti non lo usa per niente. In più ha la possibilità di entrare in Regni paralleli e fare tutto ciò che desidera perché lì è permesso tutto. Vuoi avere un pony tutto tuo? Ian Somerhalder nudo steso in un letto ricoperto di petali di rose? Eccovi accontentate. Se poi mi chiedete a cosa servono questi Regni non ne ho la più pallida idea. Non ne comprendo il senso, a cosa servono e quanto sono importanti. Perché esiste l'Ordine? Cosa proteggono? Non ho capito se è un luogo di stallo per le anime dei defunti per poi passare oltre. Sta di fatto che Gemma insieme alle sue "amiche" decide di fondare un Ordine tutto loro entrando e uscendo dai Regni incurante che forze oscure ne desiderano il possesso. E a metterla in guardia ci sarà Kartik, un ragazzo che la segue fin dall'India per tenerla sotto controllo. Kartik è di una inutilità allucinante. A parte una scena hot buttata così a caso, per il resto del tempo si fa i cavoli suoi. Ma a cosa servi, me lo spieghi?! Vabbè che Gemma se ne sbatte altamente degli avvertimenti fino a che non è in pericolo di vita. 
In conclusione, non mi ha coinvolta, sorpresa, lasciata senza parole. Mi sono annoiata per tutto il tempo e sicuramente non proseguirò la serie.
P.S. Ad un certo punto mi aspettavo che uscisse fuori Sailor Pluto, giuro!
Io sono Sailor Pluto la protettrice dei Regni, se ti avvicini ti punirò in nome dell'Ordine!

post signature

12 commenti:

  1. Ci credi che la tua recensione non ha fatto altro che alimentare la mia curiosita? Ahahahhahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando pubblichi la recensione dimmelo che mi leggo la recensione voglio vedere se la pensiamo allo stesso modo!

      Elimina
  2. ah ah ah Sailor Pluto è bellissimo.
    Comunque penso che questo libro non faccia per me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente non lo consiglierei a nessuno ;D

      Elimina
  3. Ciao Jessica!
    Tanti anni fa ho comprato questo libro ispirata dalla trama..
    Onestamente mi incuriosiva molto, e la lettura mi è piaciuta
    Un romanzo ambientato nel 1800, un college disperso nella campagna inglese e un ragazzo misterioso: Un bel mix da leggere per una ragazza di 17 anni! Poi ho letto anche i seguiti sempre più presa da quello che sembrava essere un finale epico.. e invece è finito tutto in un flop.
    Peccato perchè dopo tre libri mi aspettavo quealcosa di grandioso, e invece mi ha proprio delusa. :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi ritengo fortuna a essermi fermata al primo volume visto come si conclude la storia!

      Elimina
  4. Oddio ahaha sono morta! Neanche a me era piaciuto moltissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere sapere che siamo della stessa lunghezza d'onda ;P

      Elimina
  5. Sailor Pluto alla fine fantastica, un peccato per questo libro dalla trama sembrava davvero interessante ma non lo leggerò soprattutto a causa del personaggio maschile insignificante :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti dalla trama mi ispirava proprio, era uno di quei libri che da tempo mi dicevo di voler recuperare, forse era meglio non farlo ;P

      Elimina
  6. A me era piaciuto, ma sinceramente dopo aver finito la serie mi ero chiesta perché accidenti mi fosse piaciuto, visto che non mi era rimasto nulla e non ero rimasta particolarmente colpita da nulla. Probabilmente è stato uno di quei casi di "libro giusto al momento giusto", ma dopo aver letto la serie mi sono tenuta lontana dall'autrice, anche se ci sono alcuni suoi libri che mi ispirano.
    Comunque mi spiace che la lettura si sia rivelata così deludente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto probabile. Ci sono libri che non sono una cima ma ti fanno passare delle ore in loro compagnia. Io questo non vedevo l'ora di finirlo infatti ho letto senza neanche stare attenta a cosa succedeva AHAHAH volevo concluderlo subito!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...