Ultime recensioni

martedì 24 gennaio 2017

✎Recensione ▫ La corona di fuoco di Sarah J. Maas

Buongiorno lettori!
Ci avreste mai creduto che qui sul Loving Books avrei pubblicato una recensione?! Io no. Che ci volete fare sono pessimista, mi aspetto sempre il peggio. Ormai ciò una sfiga che botta di culo proprio scansati. Finiamo di parlare di gioie mancate e passiamo a questa recensione. Vi devo fare una promessa. Una volta concluso avevo un'idea di quale voto dare a questo libro ma poi mi sono data la zappa sui piedi da sola. Della serie che mi sono spoilerata il quarto volume. Della serie che dopo aver letto cosa succede il mio voto da 4 stelline si è trasformato a 3. Della serie che non so se continuerò. So che non si dovrebbe MAI fare una cosa del genere ma non ho idea del perché abbia fatto questa cazzata ma ormai il danno è fatto e non si torna indietro. Vi lascio alla recensione:
▹ La corona di fuoco di Sarah J. Maas ◃
Editore: Chrysalide
Data di uscita: 25 ottobre 2016
Prezzo: 19.90€

Voto:  3.5/5.0

Trama: Sopravvissuta a duelli mortali e a un dolore inconsolabile, Celaena Sardothien è ora in viaggio verso una nuova terra dove affronterà una verità che potrebbe cambiarle la vita, e il futuro, per sempre. In questo capitolo della saga, Celaena dovrà fronteggiare forze oscure e mostruose, ma prima sarà costretta a sconfìggere i propri demoni interiori e a fare i conti con un amore impossibile che le ha spezzato il cuore. Mistero, romance, complotti di palazzo e magia si mescolano nel terzo episodio della saga epic-fantasy "Il trono di ghiaccio".









RECENSIONE
Innanzitutto voglio partire dalla lunghezza di questo romanzo. ECCESSIVA. Troppe, troppe pagine. Un'altra cosa sbagliata è stato il fatto che non c'erano veri e propri capitoli ma si passava da un personaggio all'altro senza neanche scrivere sopra di chi era il PoV. Cioè capisco che la frase inizi con Celaena dice, Dorian o Manon fa ma questo non giustifica che da una situazione avvincente si passi a qualcosa di monotono. D'altra parte però mi è piaciuto che il romanzo non ruotasse esclusivamente su Celaena e ciò che la circondasse ma che si avesse uno sguardo più ampio, dando modo di vedere cosa si era lasciata alle spalle e introducendo nuovi personaggi alla storia che sicuramente l'hanno arricchita positivamente.
La corona di fuoco è sicuramente un volume più introspettivo. Dopo la perdita della sua amica e l'essere spedita a Wendlyn Celaena vive momenti di apatia rinchiusa nel suo dolore. Niente per lei da significato se non il giuramento fatto a Nehemia. Ed è quello che la spinge ad andare da Maeve che le promette notizie sulle chiavi di Wyrd. Da lì inizieranno una serie di allenamenti estenuanti con un guerriero Fae di nome Rowan, mettendo a prova non solo i suoi poteri ma ciò che è sepolto da anni dentro di lei: la perdita dei suoi genitori, di Sam e di tutte quelle persone che le volevano bene e hanno sacrificato la loro vita per metterla in salvo. Uscirà tutto fuori come un fiume in piena e sarà da quel momento in cui avrà fatto i conti con il suo passato e con la sua identità come Aelin che riuscirà a vedere con chiarezza cosa fare in futuro.
Celaena, oh Celaena. Devo essere sincera, la sua storyline per più di metà libro è stata noiosa. Il suo allenamento per portare alla luce il suo potere è stato un susseguirsi di pagine e pagine di scene che si ripetevano. E' dal primo volume che so com'è caratterialmente Celaena: arrogante, sotuttoio, piuttosto orgogliosa e poco incline al perdono ma tutte queste cose che l'hanno sempre contraddistinta qui si perdono e a tratti diventa insopportabile, se la prende con persone a caso e davvero, davvero una lagna. Per fortuna verso la fine si riprende!
Una delle new entry sicuramente interessanti è Manon Becconero del clan Denti di ferro. Per quanto mi riguarda è stata non una sorpresa, di più! Appare come una antagonista anche se devo dire che nel suo essere brutale e malvagia ho subito il fascino della bad girl. Senza considerare che le sue scene erano quelle più intriganti e coinvolgenti, peccato durassero così poco!
Dorian #neverajoy. Basta non aggiungo altro perché già lo sa da sè che facciamo parte dello stesso club di sfigati.
Non aggiungo altro perché più andrei avanti e più temo di inciampare in qualche spoiler. Concludo questa recensione con lo stile della Maas che rimasto uguale a gli altri due volumi: scorrevole e essenziale. La giusta dose di dialoghi e descrizioni senza dover risultare oltre che lento pesante da leggere. 
post signature

14 commenti:

  1. Alla fine lo hai finito prima di me XD io l'ho messo momentaneamente in paura,ma conto di riprenderlo presto. Purtroppo non mi sento in vena di letture impegnative xD o magari sarà perché l'ho già letto lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma lo avevo iniziato prima! Avevi per caso pubblicato la recensione? Perché non ricordo di averla letta :D

      Elimina
  2. Alla fine lo hai finito prima di me XD io l'ho messo momentaneamente in paura,ma conto di riprenderlo presto. Purtroppo non mi sento in vena di letture impegnative xD o magari sarà perché l'ho già letto lol

    RispondiElimina
  3. A me non attira 'sta serie. Oh, sarò strana ioxD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHAHAHAH non devi leggerla per forza, d'altronde se un libro non ti prende dalla trama c'è poco da fare :)

      Elimina
  4. Io con la Maas ho sviluppato un rapporto di amore/odio che mi ha portato alla decisione di non spendere più un euro per i suoi libri, e questo volume è stato parte della decisione, anche se il colpo di grazia me l'ha dato A court of mist and fury.
    Però non escludo di leggere ancora qualcosa di suo, se mi dovesse capitare tra le mani (biblioteca, prestito, ecc..).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi ci è voluto tanto per terminarlo e solo verso la fine mi è veramente piaciuto. Non capisco perché la Maas non abbia deciso di eliminare un po di scene per rendere il libro più veloce da leggere perché il solo pensiero di rileggerlo mi crea ansia.

      Elimina
  5. A me è piaciuto moltissimo questo terzo volume.
    Guarda, per gli spoiler io non ne voglio sapere nulla, nada de nada. Sennò già lo so che mi rovino il pensiero e la lettura - sperando che traducano i seguiti prima che facciano passare altri due anni U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io sono una che li legge ma non so perché abbia ceduto, rimarrà sempre un mistero :(

      Elimina
  6. ARG! Perché non scrivi il numero della pagine tra i dati? Ora devo andarmi a cercare la cifra per capire quanto sia lungo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non erro era qualcosa come 446 pagine! E se poi ci metti che l'autrice se la prendeva comoda parevano 700! Giuro che quando sono arrivata a metà ho esultato come una scema AHAHAHA

      Elimina
  7. Ne ho sentito tanto parlare di questa serie, ma buh non l'ho mai cominciata. Ahahah sono curiosa però di sapere cosa ti sei spoilerata xD deve essere qualcosa di grosso visto che non vuoi continuare ahahahhaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che quello che mi sono spoilerata riguarda il romance. Giuro che dopo che a letto non riuscivo a chiudere gli occhi! Il grande potere dei libri che ti tolgono pure il sonno AHAHAHHA

      Elimina
  8. Devo recuperare questa serie al più presto!Bellissima recensione Jessica ^^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...