Ultime recensioni

venerdì 22 maggio 2015

TAG: I 10 migliori manga che abbia letto

Credo di aver sfiancato i miei 50 followers con i miei TAG accompagnati a idee altrettanto assurde. Dovrebbe esistere un'etichetta tutta per me, insomma, c'è la rockettara, la pizzettara e nel mezzo, nascosto da folti rami di selce io, la taggettata. Questo termine da cui ho deciso che è mio, lo riconoscete questo simbolo? -> ©, vi tengo d'occhio...
Vi ho visti! Niente passa inosservato alla splendida, magica, profumatissima(perché, prima puzzavi?!) Taggettara.
Ho dei seri problemi, sto ridendo da sola delle mie stesse parole. Puro disagio.
Oggi volevo parlarvi di manga. Dato che sono sempre letture, mi piacerebbe condividere con voi le migliori che io abbia letto per vedere se c'è qualcuno che condivide con me la mia passione. Passione che ora alimento leggendoli tradotti in inglese perché non posso più permettermi di comprarli (o semplicemente, occupano troppo spazio) o da gruppi di scanlations italiani.

1.  Fushigi Yugi di Yu Watase
Questo è stato il primo shoujo su cui abbia messo le mani. Volumi sottiletta, è stata una storia magica fatta d'amore, azione, drammaticità, tradimento e tantissimo altro ancora. Parli di viaggi in luoghi di epoche lontane e un'amore impossibile. La cosa che forse non mi è piaciuta è stata la fine secondo me (seleziona per leggere):

Tutto questo Miaka e Tamahome e poi che fa?! Lo lascia perchè personaggio fittizio di un libro e si mette con la persona reale! Io non l'ho accettato per niente! Più di venti volumi, e finisce col sposarsi quello reale. Anche no.



2.  Hana to Akuma di Oto Misamu
Questa serie è stata amore. Puro amore. Per i disegni, la storia, la delicatezza. Ho pianto tantissimo per questa serie, un finale agrodolce ma che mi ha riempito il cuore di un'immensa gioia. Sono stata felice di aver letto questa serie, secondo me merita tantissimo. 








3. Paradise Kiss di Ai Yazawa
Menzionare questa serie fa un po male. Male specialmente per Nana,ma sorvoliamo, sennò mi scatta l'istinto omicida ed è meglio starmi lontano, io e le motoseghe elettriche siamo un duo letale.
Vogliamo parlare del fattore moda?! Io ho amato inserirmi in un mondo del genere e la Yazawa disegna da Dio. Un finale che per me ha segnato profondamente, e che non mi aspettavo, c'è da dire che la Yazawa è una maga nel rovinare le ship ç_ç 






4. Hanayori Dango di Yoko Kamio
Bella. Bellissima. Ogni volta che Tsukasa Domyoji si bagnava i capelli e gli cadevano in fronte, quello era il momento giusto per fangerlare #FreeDomyojiHair mi è piaciuto perchè era veramente stronzo, ma con Tsukushi si spiazzava e iniziava a iperventilare. Buffo quando doveva prendere un mezzo pubblico, stare in mezzo a gente "normale" senza il lusso della sua famiglia. Una serie lunga di cui ho visto anche la trasposizione telefilmica, non mi chiedete se koreana, cinese o giapponese o che so io, comunque mi era piaciuta molto.




5. Kodomo no Omocha di Obana Miho
Chi è il pazzo che non si è mai visto Rossana? ♫ Rossana dai pensaci un po tu, perchè così non se ne può piùùùùù ♪ eh insomma! Mi ricordo ancora la sigla! Spinta dal cartone animato, mi sono letta pure il manga. Che dire, anche quello promosso a pieni voti. Diverso, in un certo senso, più profondo, ma ugualmente bello. Lo sapete che c'è un crossover tra Kodomo e un'altra serie della Miho?! Si vede Rossana/Sana grande e incinta di Eric/Akito e che sta per partorire *ç* a parte che Eric è sempre nel suo massimo splendore, però è stato meraviglioso vederlo disperato all'idea della gravidanza e di cosa poteva comportare (credo sappiate tutti della madre di Eric, no?) E' stato bello ritrovarli cresciuti. 
P.S. Quanto mi manca quello scoiattolo.


6. Koizora di Haneda Ibuki
Questo è stato un manga che mi ha provocato un vero e proprio dolore fisico. Ho sofferto come un cane, consumato un intero rotolo di carta Regina e tutti sappiamo quanto sono lunghi e morbidi e profumati e..e basta! Non posso far pubblicità alla carta igienica! Dovrebbero metterle certe avvertenze: non leggere potrebbe causare un infarto, morire sotto atroci torture, soffrire come se ti stessero tagliando centimetri di capelli quando avevi chiesto solo una spuntatina. 





7. Marmalade Boy di Wataru Yoshizumi
Non potevo mettere Rossana e dimenticarmi Piccoli problemi di cuore. Eh insomma. Sarei stata sleale nel non inserirla. Ho visto il cartone animato e da più grande mi sono buttata sul manga. Anch'esso adorabile. Non penso sia necessario che vi scriva la trama, credo che ognuno di noi una volta nella vita sia capitato di vedere o leggere questa storia che secondo me ha ispirato tante altre nella struttura.






8. Lovely Complex di Nakahara Aya
Questa storia è stata do uno spassoso dietro l'altro. Lei una stangona simpatica, ironica e senso dello stile. Lui un tipetto basso, atletico e con il pallino per l'altezza. Diversi, ma innamorati persi di un gruppo musicale. 









9. Parfait Tic di Nanaji Nagamu
Quando penso a questo manga, c'è solo una cosa da dire: triangolo amoroso portato fino allo stremo. Due ragazzi, una ragazza. Prima uno, poi l'altro, e infine la scelta. Sono stata indecisa tra i due da sempre e ancora oggi non saprei proprio quale dei due prevale.








10. Akuma de Sourou di Takanashi Mitsuba
Ultimo ma non ultimo. Lui, il diavolo! Un altro shoujo che ho amato. Diciamo che ho amato Takeru e festa finita. Con quella sua aria spavalda e poi dentro è il classico tenerone *w* 









Ed ecco quindi i dieci manga che mi sento di consigliarvi! Se volete darmi qualche suggerimento come sempre sono a vostra disposizione, un bacio <3

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...